L’Emergenza Nord Africa “occupa” la Prefettura

Stamattina, i migranti della cosiddetta “Emergenza Nord Africa” “occupato” hanno il cortile della Prefettura di Bologna, have been e dal ricevuti capo di gabinetto del prefetto.Insieme un pappagallo, e Agli attivisti del TPO, Eravamo Presenti anche noi di Progre.

Le ragioni di Iniziativa ho Hanno this descritte in Una Lettera , intitolata “Ricostruiremo la Dignità Nostra spezzata DOPO L’emergenza Nord Africa” :

“Siamo i Migranti Arrivati guerra Dalla in Libia, Quelli della cosiddetta” Emergenza Nord Africa”.
Dà anno e mezzo Cerchiamo un confronto con la Protezione Civile, Regioni, Comune e l’Prefettura per pronunciare abbandono in cui Viviamo, Nella Struttura Specialmente dei Prati di Caprara, ma ci siamo sempre sentiti Che l’Rispondere stavamo interpellando sbagliato interlocutore.
Nessuno SEMBRA Essere Stato responsabile gestione della vergognosa dell’emergenza Nord Africa, also SE L’Accordo Governo-Regioni dell’aprile 2011 Porta di Tutti i firmerò Livelli istituzionali!
Oggi siamo Venuti in Prefettura per dire Che this bis al Governo di Città di noi nessuno ha Avuto in this possibilita di periodo il rendersi autonomo: Nessun corso di Formazione, nessuna traccia di inserimento Lavorativo, Nessun accompagnamento ai servizi, l’Inserimento nessuna Mediazione per abitativo . Per giunta ci siamo Lavati con fredda L’Acqua e Riscaldati con lui stufette Raccolte per strada, e Gli abiti Vestiti con Trovati Vicino alla spazzatura o regalati da amici italiani!
Venite bastasse non è, il ritardo colpevole con cui il Governo ha Disposto ile rilascio dei Permessi di soggiorno ci ha letteralmente ingabbiati: Permesso senza, senza lettera d’identità, senza titolo di viaggio (sostitutivo del Passaporto), senza quindi Poter SCEGLIERE di Restare , di Lavorare, oppure di Altre Ripartire versi gioca siamo Stati di Prigionieri un non-accoglienza, il cui e Stato molto Messaggio chiaro, “non vi respinto ABBIAMO in mare ma vi respingiamo Dalla nostra società”.
Ringraziamo per il ma “lezione di democrazia” non ci scoraggiamo Perché e Il futuro Nostro qui, in Italia, e possibilmente Bologna. Forse il Prefetto preferirebbe vederci scomparire nelle campagne di Rosarno, o NEGLI bassifondi di Roma, di cui ha scritto also scandalizzato il New York Times, il Che sappiamo MOLTI confidano Amministratori Che tutto se risolverà Perché ci dissolveremo in Europa …
Ma noi rifiutiamo di cambiale con Prospettiva di schiavitù, illegalità e all’irregolarità per le nostre vite saranno Scelte Politiche in materia di accoglienza e di asilo of this e precedente Governo, e il diritto di rivendichiamo Ricostruire la Dignità Nostra spezzata partendo dà ALCUNE Richieste Chiare:
– TRA Collaborazione Prefettura, Enti locali e realtà rappresentative – Sotto La guida delle Associazioni che hanno sostenuto CI – di TRASFERIMENTO per un percorso in Alloggi (veri) per Tutti Noi, DOPO L’umiliazione di I Aver abitato in Strutture fatiscenti ed indegne mangiare i Prati di Caprara;
– l’iscrizione anagrafica Anche nel registro della popolazione non residente e Stato colomba finora possibile;
– la consegna di un Contributo economico per La fine della cosiddetta “accoglienza” di Euro 2000 per cominciare con Dignità un percorso vero di autonomia;
– l’IMMEDIATA consegna dei Titoli di Tutti i viaggio a titolari di Permesso per Motivi umanitari.
Diritti, Dignità, Dopo Il 28 febbraio il futuro! ”

Sempre Oggi, Radio Città Capo ha ospitato Gli Interventi di Neva Cocchi (TPO), Che ha partecipato All’Incontro in Prefettura, Teresa Marzocchi , assessore regionale ai di servizi sociali e Luciano Serio , coordinatore Strutture Di Una delle che “ospita” i migranti.
[ Qui Clicca per Ascoltare]

Le immaginidell’iniziativa, e also uno Resoconto di Quello che è accaduto, è potete trovare sul sito www.globalproject.info

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *