Stranieri in casa propria

Componente di Certo non trascurabile indolo della nostra E Il Desiderio di Esclusivo Possesso delle Cose che reputiamo Nostre. VOGLIAMO esercitare un potere Sulle cuce Materiali e immateriali, Avere il diritto Esclusivo di avvalercene e, di conseguenza, soffriamo mangiare una in that il prevaricazione Altri se in rapporto intromettano CIO E che this con “nostro”. Percepiamo mangiare legittima l’Esclusione dell ‘altro dal godimento delle Nostre “cucitura” in that per via Altrimenti verrebbe limitata la possibilita di fruirne a nostra volta, perderemmo un pezzo di Cio che è nostro di diritto.

Tuttavia ESISTE Qualcosa, di irrinunciabile e di Prezioso, il Che POSSIAMO ritiene mangiare Nostro temere senza di doverlo Dividere con qualcun altro, anzi, E PROPRIO Nella condivisione con l’ALTRO CHE Esso ile TROVA proprio senso: se Tratta dei Nostri DIRITTI civili e Politici. Quegli Stessi DIRITTI Che il Contenuto del diritto costituiscono Nostro di cittadinanza, Essere Nostro Membri Di Una Che collettività condivide uno costituzionale Carta dei Principi, una cultura.

Il diritto ad Essere riconosciuti mangiare Cittadini l’E proprio non divisibile Paese, Il Fatto che sia racconto diritto Riconosciuto a Nuove PERSONE Che nascono e crescono Accanto a noi, Insieme a noi, non ne ne ne intacca svilisce il Contenuto pergli Altri. Sarebbe dunque ingiusto e assurdo negare titolarita of this diritto annuncio di popolazione parte, Quello che è l’negare attestato nazionale della propria civile e identità: la cittadinanza.

Cio che SEMBRA Razionale Così sulla lettera, ma TROVA concreto, triste smentita nel Nostro Paese: un Milione Piu di mezzo di Ragazzi nati e cresciuti in Italia, Identici per Scolastica Formazione, passioni, Abitudini, vita sociale Ai Loro coetanei, E negato diritto ile di potersi dire Cittadini italiani.

Se Tratta dei figli di straniere PERSONE Che, in Quanto Tali, per Il Nostro legislatore, possono Essere non equiparati Ai figli di coppie italiane. E ile RISULTATO dell’applicazione nel Nostro Paese il sistema dello cosiddetto Ius sanguinis Secondo il Quale il diritto di cittadinanza è disponibile in base Attribuito ad un criterio, cosiddetto, di filiazione, which Il Secondo sei cittadino italiano i Tuoi genitori è esclusivamente Sono poco SIA il Quale questione Luogo dove sei NATO e dove sei destinato a Crescere.

Così Qualsiasi Ragazzo, figlio di PERSONE immigrare, raggiunge maggiore eta italiana pari dei Suoi sentendosi a Compagni di scuola, ma trovandosi a Esser considerato, purtroppo, una di serie B italiana, un vero e proprio straniero in casa propria.

Come Compimento anno diciottesimo di eta, infatti, per ottenere Cio che Gli e Stato ingiustificatamente DEVE negato attivarsi, sostenere Costi Economici, Dare yl attraverso una trafila burocratica lunga una vera e propria barriera Che quotidianamente se verso l’alto di fronte a Quelli che trattiamo mangiare Figli del Nostro Paese rinnegati.

Negazione del tema Il diritto della Ai Bambini di cittadinanza / e ragazzi / e della Seconda cosiddetta Generazione Il sfondato muro ha finalmente dell’indifferenza grazie alle Recenti della Repubblica parole il Presidente Napolitano, il Che l’ha Definito ” un” autentica follia di un ‘ assurdità “ . Threes, Non Sono NEGLI Ultimi Anni mancate Proposte di legge e Iniziative di vario Volte genera disciplina l’dell’attuale Superamento. Da ultimo, la campagna ” L’Italia sono anch’io ” una condotta Battaglia dà decine di Associazioni, Sindacati, Enti Pubblici impegnati in una Raccolta di società di Sostegno ha dato una duplice Proposta di legge di Iniziativa Popolare, Che sguardo all’estensione il diritto di cittadinanza ai di bambini nati in Italia dà genitori cittadinanza di straniera e all’estensione del diritto di elettorato passivo per le consultazioni Amministrative Agli stranieri regolarmente Presenti in Italia dà Più di 5 anni.

Firmare e firmare lontano this Proposta di legge per il superamento dell’attuale Situazione E un dovere civile di ciascuno di noi, perdiamo non quest’occasione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *