Viaggio Nelle Carceri Danesi: Clemenza o la civiltà?

Viaggio Nelle Carceri Danesi

di Francesca * De Nisi

“Non fatemi VEDERE I Vostri palazzi ma le Vostre Carceri … Perché E da esse Che si misura il grado di civiltà Di Una Nazione” . Così Voltaire diciottesimo nel secolo, Sviluppando uno Concetto Che, ripreso in Seguito dà Dostoevskij, sarebbe diventato a tutti Gli studiosi linea guidata per di criminologia del Secolo Ventesimo.

Concetto Che sta Dietro alle regole penitenziarie europee , alla CONVENZIONE europea per i diritti dell ‘Uomo e Più Nello SPECIFICO all’art.27 della nostra Costituzione . Inizialmente di che Qualsiasi civiltà giurista [e auspicabilmente Qualsiasi cittadino] dovrebbe Avere equilibrio ben when si approccia al mondo dei penitenziari.
cosa s’intende per “civiltà della pena”? La Risposta molto semplice Più E di Quanto se Possa Pensare a prima vista: significa non infliggere una Superiore Quella Necessaria esso. Volendo Essere Più pratici: è a Carcere e reclusione, ESSA se Sconta con deprivazione Personale della Libertà. Tutti Gli Altri DIRITTI Fondamentali Costituzionalmente e universalmente riconosciuti continuare devono a GARANTITI Essere. Nel Ventunesimo principio this Secolo in Italia è costantemente Violato.
Quella Che Oggi voglio condividere con l’voi è di Una esperienza in un carcere visita danese. Mettendo dà problematiche parte legislativa, I piu Reati rappresentati in Carcere, la violenza sempre Più che di un Istituto inasprisce Spesso classi Sociali Tra le Differenze, concentriamoci sul Suo Aspetto Più pratico e basilare: l’della Civilta esso.

Continue reading Viaggio Nelle Carceri Danesi: Clemenza o la civiltà?

Terra di Tutti Film Festival. Intervista Stefania Piccinelli

Vieni Ormai anni da sei, Bologna ha ospitato ile Terra di Tutti film festival. Dal causa di Quattordici ottobre, pressoterapia il il TPO e Lumiere, vi e Stato di documentari un ininterrotto susseguirsi, clip, film di Che le vicende mostravano al Pubblico cato I Protagonisti Che il Popolano cosiddetto “Mondo Sud”. Intervistiamo Stefania Piccinelli , Coordinatrice Educazione allo Sviluppo della ong GVC, Insieme alla ong Cospe Che finanziano organizzano ed il festival. Continue reading Terra di Tutti Film Festival. Intervista Stefania Piccinelli

attacco all’Europa

Il passato 5 luglio has been Una giornata triste particolarmente per l’Unione Europea. Il Governo di Uno Stato Appartenente all’UE nonche firmatario del Trattato di Schengen ha adottato un Provvedimento HEC, camuffando la dicitura Giuridica, Prevede proprio di renderlo impuro Normative Inserite di all’interno dello Stesso minacciando Patto di Fatto Una delle più grandi commenti conquistare Dell’Unione europea, Ossia rilascia Circolazione di merci, PERSONE, forza lavoro.
Continue reading attacco all’Europa

Mutilazioni genitali femminili: Amnesty dura lotta di Vittoria e l’dell’Onu importante.

Il fenomeno sanguinoso delle “mutilazioni genitali femminili” (MGF) Oggetto E di un Livello Mondiale Dibattito al Complesso. Con Espressione racconto Sono Tutte quelle Indicate Pratiche rituali Tradizionali eseguite senza Motivi terapeutici sul Corpo della donna, Soprattutto in Africa sub-sahariana 28 Paesi dell’, ma also in Medio Oriente, in Asia e, all’interno delle Comunità emigrare, in Europa, America Oceania ed . L’Organizzazione Mondiale della Sanità lo Classifica in Seconda della quattro sottocategorie Gravità Degli Effetti: Circoncisione, escissione, infibulazione ed Interventi di natura sui vari femminili genitali. L’INTERESSA fenomeno in modo intercambiabile neonato, ndr bambine Adolescenti e crea gravissime sul piano psico-fisico Conseguenze (for example emorragie, Cisti, shock, Difficoltà nia rapporti sessuali, morte dovuta a complicanze durante il parto yl). Che siano CHI L’Stima Stato Già sottoposte a QUESTE Pratiche circa 140 Milioni di tutto il mondo Donne in Che OGNI Siano Anno e un Rischio 3 Milioni di bambine. Continue reading Mutilazioni genitali femminili: Amnesty dura lotta di Vittoria e l’dell’Onu importante.

Els Indignats a Barcellona

Plaça Catalunya, il 15 ottobre, non AVEVA Certo la pretesa di Voler assomigliare alla Plaza del Sol di Madrid. C’era gente di Ma, eccome è C’era! Quel giorno moderniste Le Case di Passeig de Gracia visto sfilare non Hanno I Soliti Turisti fascicolo che infinita di taxi, ma di PERSONE Che migliaia gridavano gran voce i Loro Diritti, un’esplosione di Sorrisi, senza di bandiere Partito, di Cori. Uniti per il cambiamento globale . Continue reading Els Indignats a Barcellona