governo Renzi memorizza i ius soli, senza informazioni su CIE

Dieci mesi fa insediava il governo Letta, e in questo spazio ci chiediamo politiche migratorie di cambiare rotta? .

Il presidente del consiglio chiedendo fiducia in quelloccasione ha detto: “Dobbiamo prenderci cura la voglia di fare nuovi italiani, e abbiamo bisogno di migliorare gli italiani all’estero la nomina di Cécile Kyenge significa un nuovo concetto di barriere di confine speranza limite. incolmabile per il ponte tra comunità diverse. ”

Ci sembrava parole insufficienti, perché non sono riusciti a rispondere a tre domande fondamentali:

l’immigrazione Bossi-Fini è stata abolita?

Essi Centri di Identificazione ed Espulsione saranno chiuse?

ius soli è stato introdotto (coloro che sono nati in Italia sono italiani)?

Infatti, in questi dieci mesi non ha Fatt o meno.

Oggi un nuovo primo ministro chiede fiducia al Senato, e le poche parole dedicate al problema sono stati i seguenti (discorso completo può essere trovato qui)

“[…] Credo che l’identità è la base per l’integrazione. L’opposto di integrazione non è l’identità si sta disintegrando.
Un Paese che è non fa parte alcun futuro. […] ci immaginiamo, con questo governo e con il vostro aiuto, per trovare i punti di sintesi reale, che permettono al bambino che ha dodici anni e in quinta elementare … quel bambino è nato nella stessa città in cui ha fatto il suo compagno di classe, di avere l’opportunità, dopo . un anno scolastico per essere considerato italiano, proprio come il suo compagno di classe
C su l’ altra parte, ognuno di noi ha la nostra propria valutazione, se qualcuno di noi ha pensato che sarebbe stato bello se quel bambino è stato considerato italiano di nascita ma altri tra pensiamo che abbiamo bisogno di almeno un anno scolastico, lo sforzo di oggi non è quello di presentare il loro caso contro gli altri, ma trovare il punto di sintesi può, come i diritti civili. […]
i diritti sarà la sforzo per trovare scendere a compromessi, anche quando tale impegno non tutti noi soddisfa. Ascoltiamo a vicenda, ma la credibilità di questo argomento sarà punto di caduta una comprensione il più possibile, che è già stato costruito in questi giorni. Staremo a vedere. Per richiedere, tuttavia, che l’identità è l’opposto di integrazione significa combattere con la realtà, ciò significa assumere una lotta a tutti. ”

Bene, la prima cosa che deve accadere è che una legge sul jus soli (che sembrava essere il più conveniente, anche considerando il grande successo della campagna sono anchio Litalia) non nellorizzonte parte del nuovo governo; Roberto Formigoni ben spiegato (alleato indispensabile di Renzi) appena due giorni fa: “ius soli non parlarne perché siamo contrarissimi Mentre stiamo pensando di cultura ius, in questo o il prossimo mandato.”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *