Carceri: tra “decreti” e “piani” continua corsa Contro il tempo per EVITARE di Strasburgo la condanna

Oggi, la sua repubblica.it , Liana Milella racconta il Che il neo-ministro Andrea della Giustizia Orlando sta per proporre, sotto forma di decreto-legge, un ” piano Carceri Nuovo di Zecca , con l’Obiettivo di EVITARE Che l’Italia Debba cambiario , dal prossimo maggio, detenuti che ai di multe milionarie scontano in Condizioni disumane esso “.

Si mangia Tutti Sanno Ormai, gennaio nel 2013, la Corte europea dei Diritti dell’Uomo, con Torreggiani sentenza (pronunciati per Esteso il TROVATE qui ), ha condannato per l’Italia dei Diritti Fondamentali violazione NEGLI istituti penitenziari ed ha posto venire Scadenza Maggio Condizioni per il 2014 ristabilire dignitose Nelle carceri.
Nei mesi Successivi, Tuttavia, la Situazione Non E affatto migliorata. Per limitarsi al solo fatto di sovraffollamento (però Che Non E L’Unico Che la Corte di Strasburgo ha sotto accusa Messo), 30 novembre 2013, la sua una capienza regolamentare stimata (probabilmente Più sovrastimata) 47’649 di posti, erano Presenti 64 ‘047 detenuti .

In Questo e il risposta intervenuto il decreto legge 23 dicembre 2013, n. 146 (ribattezzato “decreto svuota-carceri”), Che e Stato recentemente Convertito nella Legge 21 febbraio 2014, n. 10 [ qui TROVATE ile decreto mangiare MODIFICATO Dalla legge di conversione].
Nei mesi Successivi Si e Registrato una delle calo Presenze in cella Che, per Quanto significativo, Rimane Insufficiente per Risolvere problema ile sovraffollamento (28 febbraio i detenuti Presenti erano infatti 60’828 ).

I rilievi della Corte dei Diritti dell’Uomo europea, vieni Si e Detto, non riguardano solo Il Tasso di sovraffollamento, ma Anche la mancanza di Garanzia salvaguarderà idonee ad Fondamentali dei Diritti dei detenuti.

Il decreto, se muove quindi in causa direzioni :

  • RIDUZIONE delle Presenze in Carcere, diminuendo Gli ingressi e aumentandola Uscite (deflattivo Obiettivo cd);
  • Creazione di apparato di protezione secondo una Quei detenuti parte Vedano Violati Che da propri DIRITTI dell’Amministrazione, il penitenziario.

Tra le novità, per Quanto riguarda l’ Obiettivo deflattivo, E Opportuno segnalare Calcola:

  1. Introduzione in via temporanea e retroattiva (dal 1 gennaio 2010 24 dicembre 2015) della Liberazione anticipata speciale , Che Prevede la possibilita di decurtare 75 giorni di detenzione per OGNI 6 mesi pena di Già eseguita when Si e in Possesso di determinati Requisiti (E Una sorta di “Estensione” della Liberazione anticipata, gia presente nell’Ordinamento Penitenziario e all’art disciplinata 54) .;
  2. innalzamento 4 anni (e non Più 3) Che consente di limite pena l ‘ affidamento in prova ai di servizi sociali .
    In attesa della decisione del Tribunale di Sorveglianza, E Poi concesso al Magistrato di Sorveglianza, la sua Istanza del condannato, di Direttamente applicare l’in prova messa, in Presenza di tre Requisiti: a) grave Pregiudizio al detenuto in funzione caso di protrazione dello detentiva Stato; b) Assenza di Pericolo di perdita; c) prima facie(Ossia, Presenza di Elementi sufficienti a ordinare nel Giudice di sorveglianza di un grado Certo Riguardo aspettativa l’Esito positivo della richiesta);
  3. Che consente viene stabilizzata la Disposizione di scontare la pena Presso un indirizzoa caso superiore di condanna non mesi 18 (misura conto era Stata inserita con Carattere nel primo di temporaneità decreto svuota carceri);
  4. ULTERIORI Interventi deflattivi riguardano specificamente i tossicodipendenti e Gli stranieri ( “categoria Sociali” più rappresentate in carcere);
    In Particolare, e Stato MODIFICATO L’Articolo 73, comma 5, l’ unico testo Sulle Droghe ( dPR 309/1990 ), introducendo l’autonoma figura di reato dei “fatti di Lieve Entità” Non più attento Semplici attenuanti (in modalità this se si supera l’assoggettamento “principio di bilanciamento Tra attenuanti e aggravanti” che nella prassi, Rendeva inutile che l’Oggetto attenuante in Spesso andava a coesistere con l’aggravante della recidiva).
    Per Quanto riguarda Gli stranieri non comunitari, Si e chosen: dà lato, di Ampliare la possibilita di misura ricorrere alla dell’espulsione alternativa; dall’altro, di procedura di snellire sarà burocratiche necessarie per l’Identificazione, in modo da velocizzare l’Eventuale Procedura di EVITARE ed espulsione una detenzione successiva pressoterapia un ICD.

Per Quanto riguarda invece le Misure riguardanti la protezione dei Diritti , the following yl decreto apporta novità:

  1. Introduzione DELL’ARTICOLO 35- bis nella legge 354/1975 (cd Ordinamento Penitenziario), Che Prevede l’esperibilità di un reclamo giurisdizionale Contro i Provvedimenti di natura disciplinare dell’Amministrazione , il penitenziario o in caso di attuale e grave all’esercizio dei Diritti Pregiudizio ; tutto cio Accompagnato Dalla Previsione di un Giudizio di ottemperanza a Caso di Seguito della inerzia dell’Amministrazione di condanna [L’unico bene di rivendicare this esperibile tempo è stato dato dei detenuti di parte ordinaria pretesa ile, disciplinato dall’ordinamento Penitenziario, che però non permetteva di procedura Attivare giuridicamente vincolanti].
  2. payroll Garante Nazionale dei detenuti , organo istituito Collegiale Presso il Ministero della Giustizia, e composto da 3 nominati Membri con Decreto del Presidente del Consiglio.

Vieni sappiamo, Questo e L’ultimo di Una lunga e infruttuosa lista Provvedimenti di che hanno Normativi Obiettivo Quello di migliorare lui mangiare drammatiche Condizioni degli Italiani di istituti di esso.
Anche questa volta, purtroppo, le Misure Prese Sembrano insufficienti e poco incisivo .

Il legislatore, se concentrato Più Sugli Effetti Che Sulle cause , in una corsa Contro il Temporesa precaria Ancora Più Dalla “Spada di Damocle” della sentenza Torreggiani.
Nulla di Fatto sul fronte della cautelare custodia , elemento di pregnante Importanza è se si dispone di Conto Che Fatto Piu di un terzo dei detenuti E Ancora in attesa di Giudizio, e QUESTI non possono godere della diritto molto più dei Benefici inseriti nel decreto, applicabili solo ai condannati.
E Stato Fatto also poco sul fronte del potenziamento delle Misure alternative .
Nessuna preda d’atto E sul avvenuta tema sociale della detenzione . I Provvedimenti Informazioni relative a stranieri e tossicodipendenti infatti mirano a Gli escludere Stessi dal carcerario circuito in un’ottica di Diminuzione numerica, non Già al ridurre nel Loro penale circuito Presenza Avuto Riguardo alla proporzionalità Tra reato e penalità e di una serie di annuncio Fattori Normativi e Sociali da cui si Può non Prescindere è se Vuole Realizzare uno Riforma penale EVITARE Che non miri annuncio sanzioni Economiche, Volta che sia annuncio ma uno Consapevole e ragionata Attuazione di values Quei postale illuministici Che la nostra Costituzione ci imposto.

Restiamo in attesa di “Carceri pianoforte Nuovo di Zecca” …

A proposito di carcere: io Qualche dati tua Riflettere cui

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *