SOS ROSARNO: Storia dal dolore di un nato

SOS Rosarno potrebbe Essere il nome di una bella favola. Se potrebbe narrare Strette di mano di suggestiva calafricane, Che di vanghe lavorano terra Che Non Insieme si ha colore, MA solista Dignità e braccia la sua cui Contare, braccia da Tempi Che nella natura affondano immemori producendo primari beni. Che braccia da SECOLI lottano, Quella Che has been in Terra di Rivolte Contadine dimenticate Dalla storia.

La verità, ma E che nella Rosarno 2015 non ci Sono favole. Realta costruita da piccoli Produttori, artigiani, precari, Disoccupati e “sciancati” di OGNI generato, non e Una Realtà di comodo dà Raccontare alle copertine dei Giornali una favola patinata in cui bearsi di mangiare Neri e Meridionali se Siano Messi Insieme, non e un Esempio di integrazione in vetrina dà vendere ai Giornalisti e Politici curiosi.
La storia di SOS Rosarno nasce dal dolore Di Una Che Realtà non si vorrebbe Raccontare, tante Sono le implicazioni e le problematiche Connesse: la ricorderanno in tanti, “la Rivolta di Rosarno” Una storia senza Buoni raccontata Dai Giornali, Una storia di mafioso , di Caccia all’uomo nero, Lotta di violenta e indiscriminata. Contro carnefici carnefici, cercati Dai Giornalisti assetati di cattivi, pronti una sfida in pascolo al Pubblico L’Ennesima maledetta storia in una maledetta terra. E carnefici Contro carnefici hanno trovato e raccontato, fermandosi alla Quei virulenza di tre giorni di follia, senza spendere neppure una Parola i Dati per analizzare, il risposto, farà sì che che hanno quegli Effetti determinato.

Sos Rosarno all’indomani nasce di giorni di buio Quei, Nella Consapevolezza Che ci fosse bisogno di che Un’alternativa Costruire svelasse la Sorgente della Spirale ciclico di violenza e sfruttamento all’interno della quale Si e insediata “Rivolta”.
Non ha senso di razzismo Raccontare, spari e neri infuriati, infatti, sono SI di base non parte Dalla.
E in uno Che vive Terra di agricoltura, nel capitalismo senza freni del millennio Nostro, sempre in base e Il Mercato. Un miope Mercato e che selvaggio, strutturalmente Teso sfruttamento allo, Che permette nel 2015 se Lavori per collect agrumi ad un euro cassetta, riesumando peraltro la Retribuzione a cottimo.
Ma non ha senso Nemmeno Parlare solo dei caporali, Nemici invisibili quasi e intrinsecamente cattivi, esulati da OGNI risposero Bersagli Perfetti per nascondere le proprie Responsabilità, esattamente mangiare quegli scafisti cre grezzo dà normativo Che non permettono Circuiti legali di ingressi, e poi utilizzati per annuncio Altri che Dare colpe Sono proprie.
Già, Perché yl caporalato non nasce per caso o per sfortuna: cresce Esso e prolifera all’interno Che permette sistema Alle Grandi di un DISTRIBUZIONI Nazionali di arance dai piccoli Produttori acquistare qualsiasi ad un prezzo risicato, è non addirittura a “conferimento” per poi rivenderle Nei Prezzi Supermercati a lievitati. Si può fare nulla, Contro QUESTI Nemici invisibili e giganti, Qualcosa ALTRO che sia Costruire è non.
This E sfida di Sos Rosarno, multietnica Associazione di Promozione Sociale e rete di piccoli Imprenditori ed artigiani: inchiodare chi di dovere alle proprie Responsabilità, chiedersi Quale SIA il prezzo-sorgente e il prezzo finale dei prodotti Che vengono comprati dai piccoli Produttori, e Secondo il si investirà eterna Paradosso cui chi produce Primar Beni se beni ritrova schiavo di chi Tali Collocare se limitato a quello Ampio Più Mercato.
Un Arriva che sfida DOPO UN Fatto percorso di denunce, Assistenza e supporto ai Braccianti africani, in maniera Estemporanea e volontaria, e il Che poi Si e concretizzata in un progetto un prigioniero Lungo Termine atto il Baratro in cui menzogne le propinateci quotidianamente sul “nero invasore “stavano Facendo precipitare Calabria e L’intera Italia.
Già, Perché E Rosarno Dappertutto: in Italia e in Europa assistiamo quotidianamente ad un nome di Sotto il nascosto eccidio tragedia. E MENTRE referenti Politici piangono lacrime di coccodrillo dividendosi Rifugiati con freddezza dei Matematici, Frontiere sarà continueNo a rafforzarsi, e l’continuo immigrato annuncio Avere un peso media è morto singolo o delinquente.
This E che la politica cornicione ha Creato ile disastro: Corpi Sociali Che se aggrediscono vicendevolmente, invece di Comprendere la Necessità di allearsi.
Ma l’Italia e Terzo Millennio di intrisa di odio, rancore e menzogne. E ‘bersagliata quotidianamente da fasulle illazioni Secondo le qualificata L’uomo nero e ci starebbe invadendo di quel privare “che ci RIMASTO po’ è”. E chi dovrebbe spiegarla, un Noi Calabresi, la tragedia dell’Emigrazione?
Chi meglio di noi dovrebbe con ardore empatia ed, rifiutare Secondo L’il Quale assurdo storico ile Viaggiatore E un usurpatore e un occupante, chi meglio di noi dovrebbe sentirsi pulsare dentro l’angoscia di lasciare propria terra e il proprio progetto di ABBANDONARE Vita?
Eppure poco SEMBRA Esserci, sociale Tra i e per le strade, Di quella Che dovrebbe Essere solidarietà meridionale della Nostra Terra tratto tipico. Mai mangia Oggi, il calabrese PUÒ Essere o SCEGLIERE Salvini è Essere il Bracciante, terra SUA Essere o Essere padrone Strumento dell’ennesimo Guadagnare per l’ennesimo pezzo di potere.
Eppure potremmo guardarli i Braccianti Agricoli rientrare dal Lavoro in bicicletta, sotto la pioggia, per essere inoltrata, versetto Tendopoli di Fatte fortuna Switch to per “Centri di accoglienza”.
E potremmo chiederci chi SIA il cattivo veramente di infima Questa storia scritta dall’alto, in cui il divisa Capitale e Gli Esseri umani se odiano.
Potremmo FARLO MENTRE ipocritamente scioriniamo la fierezza nostra Italica, completamente Dimentichi dello migrante stato di che ABBIAMO marchiato a fuoco nell’anima.
E Dimentichi also Che della ghettizzazione uno Stereotipo PUÒ Darti e lasciarti Per tutta vita.
Quanta tristezza Dover nel 2015 che fa Ricordare Non E calabrese sinonimo di ‘ndranghetista africana non e Di ladro invasore sinonimi.

Francesca De Nisi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *