Inventati Scandali e Stupri ignorati

A chi chi fa male ea giova la ferocia ha dato un Montata protesta sul nulla? Riflettiamo, donne.

Indignatevi, seconda della condizione, arrabbiatevi, protestate .. ma con cognizione di causa!

Un famoso giornalista Disse: “Oggi, se Spaccia per Informazione propaganda e Il resto in balia dei pusher”.

La maggior parte di voi Sarà sicuramente a Conoscenza della sia criticata sentenza della Corte di Cassazione ma in materia di gruppo di stupro, eccellentemente spiegata Dal nostro collega “Il Democritico” non eccellentemente altrettanto commentata dal popolo di Facebook.

I tecnicismi utilizzati annuncio nell’articolo mirano non Dalla possibilita di nessuno escludere Comprendere l’accaduto, Semplicemente mi mostrano Quanto SIA difficile, per non ê chi “di mestiere” Criticare costruttivamente.

Proprio Perché Profondamente crediamo Capacità Nelle intellettive di tutti (o quasi) ABBIAMO DECISO di approcciarci all’argomento Nella lingua dei “comuni mortali” per Poter DARE possibilita di Tutti la Criticare INFORMARSI ADEGUATAMENTE e SUCCESSIVAMENTE.

Procediamo con Ordine, analizzando la circostanza possibile di Reato.

Una ragazza (ma PUÒ also ad un ragazzo succedere, la cura femministe) viene stuprata Gruppo di PERSONE dà, Il Fatto denuncia alle Autorità competenti, si Partono Indagini. Seguendo diverse e indizi pista, mi vengono individuati ALCUNI soggetti. QUESTI Sono solo SOSPETTATI di Aver commesso il reato!

cosa Sarebbe PRIMA Successo of this sentenza?

Nel caso in cui sessuali di gruppo di reati, la custodia cautelare sarebbe obbligatoria Stata.

Scelta Nessuna, RISPETTO Nessun per i criteri imposti dal legislatore al l’Applicazione della cautelare custodia. Violazione del principio di uguaglianza, ho Rispetto quasi Altri TUTTI GLI di reati.

Provate, per un attimo ad immedesimarvi nel QUESTE PERSONE.

Voi siete i sospettati, Sapete di Essere Innocenti, ma venite sbattuti in carcere. Li Rimanete per Mesi (se vi va bene) e alla multa of this Incubus Assolti sarete, Avendo della Vostra vita tempo Passato in cambusa, INGIUSTAMENTE !

Prendiamo Recente Il caso di Torino nel quale la ragazza AVEVA inventato uno stupro di gruppo oscuro. Se doveva procedere custodia cautelare obbligatoriamente e Quei Ragazzi INNOCENTIREPORTCARD sarebbero finiti in carcere, per colpa dato un’ingiusta menzogna, Fosse Stato è non per l’avvedutezza del Giudice.

Ora succederà cosa?

Qui entra in jeu la nostra sentenza, il Quale non altro che fa applicare la Costituzione Nostra e Il Nostro Codice Penale. Prevede This Che nel periodo di tempo che intercorre alla multa sentenza di condanna pronunciata dal Giudice, i SOSPETTATI Passano ANCHE Goeth in Carcere NON (cautelare custodia) ed usufruire di MISURE ALTERNATIVE Cautelari, cioè Misure diverse dal carcere.

InOLTRE, Che QUESTE SPECIFICHE Misure alternative potranno Essere utilizzate qualora graui Motivi non vi Così Siano (Pericolo di fuga di inquinamento delle dimostrare, reiterazione del reato) dà molto propendere per la custodia in carcere.

E quindi un solo POSSIBILITA ‘Quella di non entra in carcere durante il lasso di tempo il cui Si e Ancora in SOSPETTATI, imposto non Nazioni Unite di Giudice Obbligo.

La sentenza non incide PENA Sarà che sulla minimamente inflitta da when i soggetti sospettati Saranno giudicati COLPEVOLI di Reato!

Dobbiamo Tenere in conto also Che possibilita QUESTI soggetti NON Siano COLPEVOLI E che quindi, nel caso in cui vengano spediti in carcere PRIMA della condanna passeranno una considerevole Periodo di tempo in una cella (che non augurabile a nessuno in QUESTI Periodi), Insieme con PERSONE che hanno reati realmente commesso.

Per non Parlare dei POI quasi 213 milioni di euro di Stato per risarcire pagati Dallo ho quasi dato ingiusta detenzione!

Ogni Giorno ci lamentiamo, incessantemente, Perché la frase scritta entro i CI SEMBRA Tribunali un’utopia, ma OGNI Volta Che cerca di renderla se Succede il Più realistica Finimondo!

“Le legge E Uguale per tutti” significa Quello che è Stato sancito proprio Dalla sentenza: il coraggio di Giudice Valutare la possibilita di Quale misura cautelare applicare, in Relazione ai di Dalla legge presupposti dettati. Uguaglianza per Tutti Che significa, nonostante l’odiosità del Reato, la legge SIA applicata in maniera eguale, Soprattutto when si parla SOSPETTATI di!

La campagna mediatica lanciata vostro facebook

Il clamore mediatico suscitato Dalla Sentenza comunque, ci permette di tariffa Qualche Riflessione sul Merito della Questione, e cioè sull’ignobile Realtà delle violenze sessuali: ISTAT Un’indagine nel 2006 Secondo e Presentata fatta nel 2007 il Che Le Donne Almeno una Volta Hanno subito nel corso della violenze sessuali Sono Vita 6,7 Milioni . Il 69,7% degli Stupri e Di gestisce un partner o ex attuale; Il 17,4% degli Stupri opera e Di un conoscente, MENTRE

ile solo 6,2% e Di Estranei opera. (Per approfondire: Dati di violenza sulla generare e sulla violenza Assistita ).

Dati poco solidi e certificato, Soprattutto se Conto della quantita impressionante ha sommerso Che emerge Dalla cui sopra di Ricerca STESSA (link vedi), ma comunque Utili a ragionare e delle Porci Domande, Soprattutto in Seguito Dalla all’ondata di mediatico clamore Quale siamo STATI Travolti.

I numeri Codice sopracitati ci mostrano quello che mangio stupro SIA una Realtà Quotidiana, eppure, mangiare parte maggior delle storie di quotidianità anormale, non Nelle spazio TROVA cronache è non QUANDO C’è da Baccano lontano, QUANDO C’è Qualcuno dà accusare.

Un Giorno e uno straniero possibilmente senza Documenti, DOPO Il Giorno e Una tagliata sentenza, cucita e ribaltata a dovere, ma di Sessuale Società della malattia violenza mangiare non si parla mai, non è in ambienti “di nicchia”. Eppure, have been proprio Tali ambienti, il Che OGNI in quegli Stessi per la Difesa dei Diritti delle donne, ad Aver fomentato una Scandalosa e dei media cieca campo di guerra scendono giorno.

Dai Comitati alle neo-femministi Associazioni Contro la violenza Sessuale, ambrogetta blogger alle indignate ex-ministre offese, SI E Il Forte di protesta alla Alzato famoso coro Ormai sentenza della Corte di Cassazione.

Ed e proprio tali gruppi Che da donne ci rivolgiamo: io proviamo a chiederci, per ogni attimo un, Quanto SIA nocivi per la Dignità di Qualsiasi Vittima di Abusi sessuali, dei media strumentalizzazione alla quale viene sottoposta è se Tratta di un caso di Che PUÒ “vendere” e vergognoso Quanto SIA il Quale silenzio assordante di ogni giorno costrette Sono le migliaia di Vittime di Abusi domestici, i Quali i Giornali per ei discorsi indignati non trovano spazio mai.

Invece di urlare una tecnica sentenza Contro proviamo ad urlare, con veemenza e la STESSA STESSA voglia di Diffusione, Contro l’indifferenza quotidiana.

Siamo abituati / e ad invocano leggi Nuove, Nuove pene Nuove Sentenze, mangiare è la Battaglia Fosse per un Paese Civile Strettamente Giuridica e non sociale. Ma non esistono leggi di laurea Cambiare nel cerebrale corteccia degli Individui, né Sentenze in grado civile di che ci Costruire una Aiuti Coscienza per Combattere causerà Dei Nostri mali e non a piangere tardivamente Sugli Effetti.

Cerchiamo, Allora, di Andare Oltre i collegamento di facebook facile che dalla condivisione aiutano a sentirci ci Solidali con un solo clic.

Solidarieta Dalla vera passa Conoscenza, la Conoscenza dall’informazione passa, L’Informazione passa Dalla voglia di Costruire.

Costruiamo Allora, Facciamo Rete: Una Preda rete di FACILI demagogia non, una rete presto per GUARDARE la luna e il dito non fermarsi.

Soprattutto, donne, Ma smettiamola di cascarci. OGNI Volta Che alla mediatica cediamo strumentalizzazione della violenza Sessuale falliamo. Falliamo di fronte alla specificità di generare, di fronte alle Nostre piccole lotte Quotidiane, di fronte alla perenne Necessità di dover dimostrare chi siamo. E Soprattutto, falliamo di fronte alla paura delle decine di migliaia di Vittime, Ancora Che Oggi, Terzo Millennio nell’occidente di, scelgono di non assoluta.

“Vorrei il Che Le Donne Uomini avessero potere non Sugli, ma il suo pappagallo stesse.” – Mary Wollstonecraft

Silvia Ventrucci e Francesca De Nisi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *