la Stangata

DOPO tante indiscrezioni, Arriva la manovra Governo Monti Mitico! Vi perdendo stato è nella Selva di Articoli, messa a fuoco, approfondimenti, dossier e schede, ha visto veniamo in soccorso con Riassunto delle Misure Più significativa.

Il 13 Novembre ho scritto per this site un articolo dal titolo ” I sacrifici necessari ” delineavo causa Scenari Possibili: L’arrivo Grande cetriolo Globale (cit. Tremonti-Guzzanti ) o una serie l’Assunzione di di Misure (taglio delle dal SPESE militari alla reintroduzione dell’ICI per Gli Immobili appartenenti alla Chiesa cattolica) sospettavo Che non sarebbero stato varate. Il mio Abbia Vinto arresto il Grande cetriolo.

Continue reading la Stangata

Erasmus: l’UE non ha pagato? Ci pensa l’Unibo.

Buone notizie per gli Studenti per tramezzi e, Soprattutto, per Quelli In Partenza per l’Erasmus, in this Anno Accademico. Giorni in QUESTI proprio, infatti, Stanno Comunicazione dall’Ufficio ricevendo uno Mobilità Internazionale dell’Università di Bologna per il Che rassicurarli, Anche se non dovessero arrivare dall’UE fondi sufficienti, assicurato Sarà a tutti il ​​”Comunità mensile Contributo Erasmus di 230 euro “.

Nota dolente Che E L’Università dovra attingere da “Fondi propri” e per this sospende “di TUTTI GLI EVENTUALI Finanziamenti i prolungamenti” che l’integrazione e avverte della Borsa da parte di e Ministero dell’Università dell’Istruzione “essere un soggetta potrebbe Diminuzione di modesto mente “.

Continue reading Erasmus: l’UE non ha pagato? Ci pensa l’Unibo.

Intervista Giulia Rosa D’Amico. Rappresentante nazionale di Erasmus Student Network Italia

Giulia Rosa Gentile, presentarti potresti Ai nostri lettori? 
studentessa romana Sono di 27 anni e sto per laurearmi in Scienze Politiche, percorso Studi Europei, all’Università di Roma 3.

Nel 2008/2009 prigioniero hai partecipare ad Erasmus Vivendo Programma per 9 mesi Montpellier, Francia Nella Sud: this Scelta Quanto la tua vita ha influenzato? 
Esatto, vissuto in Francia ho quasi per un anno. L’Erasmus ha non Semplicemente “influenzato” la mia vita, l’ha Praticamente ribaltata. Prima ero il classico molto tipo radicato nel territorio proprio, città propria, i propri affetti: Adesso E l’Europe mia casa e vivere perennemente in mano con valigia. Contare Senza Che, Quando Sono da Ritornata in Italia, Sono tre in grado Parlare di Nuove lingue: inglese, francese e inglese. Poi, ovviamente, C’è ESN: grande Più per post-Erasmus sindrome di medicina.

Continue reading Intervista Giulia Rosa D’Amico. Rappresentante nazionale di Erasmus Student Network Italia

lo sto bene, io sto male

ragazza coreana non Riesce a credere ai di propri occhi. Lei arriva Dagli stati uniti, la casa di Portato il capitalismo all’eccesso, Dove è il tempo Denaro, e OGNI minuti Chissa quanti Dollari Sono; laggiù Tutti corrono e percorrono ile rilascio Mercato forsennati mangiare durante un boom, figurarsi adesso Che C’è crisi di grandi dimensioni. E poi, lei si presenta in Spagna. Spagna STESSA mondo Che mezzo ventila mangiare “la Prossima Grecia , ” Sull’orlo del Baratro e del Collasso, delusa e politico Dalla Dalla piegata dal Mercato e Speculazione. In this Spagna lei, con SUA grande sorpresa, non ALTRO CHE Vede Seduta persone alla barra di bere e degustare tapas , che Chiacchiera persone, se diverte, Che la gente se rilassa; Lei Vede locali e Discoteche Piene di Ragazzi che la notte la spassano Tutta consumare uno DOPO L’Altro cocktail; Vede PERSONE Che alle prime luci dell’alba decidono di concludere con un’ultima ca ñ per o da una base colazione Di pane . Lei Vede di tutto, ma non Vede la crisi. Continue reading lo sto bene, io sto male

Il 16 dicembre, Bologna, Italia Sono L’anch’io

Il 16 dicembre la campagna ‘L’Italia sono anch’io’ Arriverà 3 ° appuntamento Nazionale di Raccolta ferma e Bologna , approfittando della concomitanza con globale dei Lavoratori giornata dei Diritti migranti e delle Loro Famiglie durante la giornata Tutta Ci sarà una serie di appuntamenti. Continue reading Il 16 dicembre, Bologna, Italia Sono L’anch’io

Un trenta per non Essere Rimandato (casa): Verso il permesso di soggiorno “a punti”

E` Stato approvato ieri in Consiglio dei all’interno di Attuazione il Regolamento Ministri cd “Accordo di integrazione” Testo Unico sull’Immigrazione nel introdotto con l. 94/09. La Stipula e dello Stesso dà parte Sottoscrizione dello straniero, dal momento della Pubblicazione in GU approvato testo, diventerà Necessaria Condizione rilascio per il di permesso di soggiorno. Continue reading Un trenta per non Essere Rimandato (casa): Verso il permesso di soggiorno “a punti”

E tu che musica ascolti ? La Crisi da un piano differente

Más de la mitad de un siglo atrás, estaba sentado bebiendo whisky alrededor de una mesa, los principales dueños del capital en los EE.UU., incluyendo apretones de manos y sinvergüenzas chistes sobre los amantes de Kennedy, tomó una decisión unánime: aumentar la producción de bienes de consumo en de manera irrestricta a gran escala toma ventaja del bajo costo de la mano de obra de los países insuficientemente desarrollados. Resultado? Enormes cantidades de capital para ser reinvertido en más producción a gran escala y grandes cantidades de liquidez con los que sería posible adquirir el mayor número de acciones y sonrisas de los hombres de Wall Street. Continue reading E tu che musica ascolti ? La Crisi da un piano differente

Erasmus, ma non solo, nel nuovo numero di progredire di

Progre sta per Compiere Due anni, e con lei progredire , la piccola nostra rivista Che arriva al ottavo numero Suo.

In QUESTI mesi, la sua pagine QUESTE, Parlato ABBIAMO di tanti argoment i: donne, l’Italia, l’ambiente, crisi, Chiesa, l’Europa, Sesso, solo nia Nostri Dossier . In this numero Parlare di torniamo in Europa e piu Suo Programma famoso, at least Fra i Giovani: l’Erasmus. Continue reading Erasmus, ma non solo, nel nuovo numero di progredire di

WARUM ich nicht Wahle (Perché non di voto)

Aaron E studente Uno ah Erasmus Heidelberg: un’Elezioni QUESTE ha DECISO, contrariamente a Tutte le altre Volte, il Che non Andrà a votare.

Tanti rendere dovrò contati Perche io che ho di convincere Cercato ognuno a partecipare alle consultazioni elettorali sempre e comunque, DECISO ho di Oggi non votare. Ci per iscritto Provo, i Suoi pro e contro. Continue reading WARUM ich nicht Wahle (Perché non di voto)

Slums, il lato orribile delle nuove economie emergenti

Favela, Bassifondi, Bidonville: QUESTI termini individuano Il Luogo nel Quale le fasce Vivono Più di Uno Stato povere, abbandonate Dalle Istituzioni, si consideri l’elemento inquinante purezza della “vera” la gente. La “vera” la gente abita in lussuosi Edifici Che di lussuosi quartieri e frequenta palestre per tenersi in forma, corre il suo apatici tapis roulant. Aperta All’Aria non Si Può Correre, troppo alta yl Rischio di Incontrare i feccia, di subito un’aggressione provocata dal risentimento of this gentaglia. Che non Gentaglia ha bisongo di Andare in ribalta per Essere magra. Continue reading Slums, il lato orribile delle nuove economie emergenti

Non solo rum e sigari

Quello che vorrei ottenere questo articolo con Riflessione e Una Che non si basi la sua forzatamente dogmi imposti, il Che non si accontenti di esaurirsi con Fatte frasi, che sì Liberi Dalle prodotte rigidità politica dall’appartenenza. Insomma una vera Riflessione. Neppure Perché io ho Una risposta, nel caso in cui this, il vostro Che sia giusto o sbagliato cosa. Continue reading Non solo rum e sigari

attacco all’Europa

Il passato 5 luglio has been Una giornata triste particolarmente per l’Unione Europea. Il Governo di Uno Stato Appartenente all’UE nonche firmatario del Trattato di Schengen ha adottato un Provvedimento HEC, camuffando la dicitura Giuridica, Prevede proprio di renderlo impuro Normative Inserite di all’interno dello Stesso minacciando Patto di Fatto Una delle più grandi commenti conquistare Dell’Unione europea, Ossia rilascia Circolazione di merci, PERSONE, forza lavoro.
Continue reading attacco all’Europa

Srebrenica: un genocidio sconosciuto

Lascio alle mie ile Spalle gelo e la neve bosniaca. Dal vetro posteriore del bus Riesco yl scorgere Profilo di minareti e Campanili Che il compongono multietnico della città orizzonte. Saluto Sarajevo, DOPO Averla vissuta per quattro giornate dense e Difficili, donandomi che è entrata Un’esperienza inevitabilmente un gran lunga parte della mia Coscienza. E al this ringrazio ile CCSDD, Che OGNI anni se spende per this Organizzare viaggio di studio. Continue reading Srebrenica: un genocidio sconosciuto

Intervista al presidente dell’ associazione Italia-Tibet

E ‘Giusto prendere example un annuncio ho Stato (Cina) Che Livello di garantisce alta Crescita economica, ma per Quanto riguarda i Diritti Umani, puo Essere relegato Agli Ultimi posti Mondiale della Classifica? Ed è giusto Che il Consiglio di Sicurezza dell’ONU Preveda permanente Presenza di cinque STATI (Tra cui la Cina), i qualificata, esercitando il diritto di veto Loro, possono negare Qualsiasi Azione negativo che li Riguardi? Ragioniamo di tutto cio con Claudio Cardelli, presidente dell’associazione Italia-Tibet ( www.italiatibet.org ). Continue reading Intervista al presidente dell’ associazione Italia-Tibet

Mutilazioni genitali femminili: Amnesty dura lotta di Vittoria e l’dell’Onu importante.

Il fenomeno sanguinoso delle “mutilazioni genitali femminili” (MGF) Oggetto E di un Livello Mondiale Dibattito al Complesso. Con Espressione racconto Sono Tutte quelle Indicate Pratiche rituali Tradizionali eseguite senza Motivi terapeutici sul Corpo della donna, Soprattutto in Africa sub-sahariana 28 Paesi dell’, ma also in Medio Oriente, in Asia e, all’interno delle Comunità emigrare, in Europa, America Oceania ed . L’Organizzazione Mondiale della Sanità lo Classifica in Seconda della quattro sottocategorie Gravità Degli Effetti: Circoncisione, escissione, infibulazione ed Interventi di natura sui vari femminili genitali. L’INTERESSA fenomeno in modo intercambiabile neonato, ndr bambine Adolescenti e crea gravissime sul piano psico-fisico Conseguenze (for example emorragie, Cisti, shock, Difficoltà nia rapporti sessuali, morte dovuta a complicanze durante il parto yl). Che siano CHI L’Stima Stato Già sottoposte a QUESTE Pratiche circa 140 Milioni di tutto il mondo Donne in Che OGNI Siano Anno e un Rischio 3 Milioni di bambine. Continue reading Mutilazioni genitali femminili: Amnesty dura lotta di Vittoria e l’dell’Onu importante.

Cassazione e “stupro di gruppo”: storia di uno scandalo inventato

FUORI DAL CORO
Considerazioni “brodo” sulla sentenza della Cassazione n. 4377 2012
.

ALCUNE BREVI Premesse:
La censura mi dell’editore ha costretto a relegare ALCUNE personalissime esternazioni
 a latere DELL’ARTICOLO (tecnica!) Vero e proprio.
In cambio mi has been concessa la possibilita avvicinarsi a brevi this di scritto l’immagine di un dinosauro a Mia Scelta. Continue reading Cassazione e “stupro di gruppo”: storia di uno scandalo inventato

Arbitrato, pubblica amministrazione e appalti pubblici troppo costosi

Anche Più L’Osservatore pigro e distratto della Discussione sulla cosa pubblica non PUÒ Essere ignorare Quelli che possono ben Definiti i “tormentoni” del Dibattito politico: proclami, spot ripetuti in modalità incessante Dai Rappresentanti di cheto politica e riportati con ossessività Dalle testate giornalistiche.
A se e l’altro giorno Pure Gli eccentrici ministri of this Governo se lagnano degli sprechi Nella Pubblica Amministrazione, non risparmiano ci invettive velenose intere Contro categoria di lavoratori Pubblici, lanciano ambiziosissimi progetti di razionalizzazione Capaci of this paese Emergere lontano dà finalmente decenni bui di burocratismo e spreconeria paralizzanti. Continue reading Arbitrato, pubblica amministrazione e appalti pubblici troppo costosi

Verde Il sbiadito di Pontida

Il giorno per la leghista atteso entrambi basati arrivato E: Pontida 2011, in ottantamila Sono nel Arrivati ​​paesino della Provincia di Bergamo per Ascoltare le parole di indiscusso leader, Umberto Bossi. Le aspettative Che Si Sono QUESTI giorni creare a, Dalla multa debacle delle Amministrative alla vittoria dei 4 se referendari, Sono alte. I dirigenti padano Partito Che rappresenta Sanno la giornata odierna un posto di blocco importante per la tenuta del Governo e sara un punto di svolta per placare i malumori imperversano Che Tra i militanti padani. Continue reading Verde Il sbiadito di Pontida

Il Solare Messo All’Ombra?

La nostra vita è quotidiana Sempre Più Legata Elettrica all’energia. Provate ad immaginarvi cosa succederebbe un attimo non ci fosse da Più all’altro energia. Non ci sarebbero Più che lampadine se accendono la notte, internet, i Telefoni, Acqua Corrente, I nostri soldi Che Sono Ormai virtuali … Il Mondo cambierebbe in modo drastico. Ebbene le fonti con cui produciamo energia elettrica Sono per la maggior parte esauribili: in Particolare gas Il naturale e il petrolio Più Sono i COMBUSTIBILI Usati. Continue reading Il Solare Messo All’Ombra?

Nella giungla del Lavoro, 46 ​​forme diverse CONTRATTUALI

Con Quale ho contratto VUOI Essere assunto? In Italia, per un lavoratore, ci sarebbe solo l’imbarazzo della scelta, è non fosse Che Non Sono i lavoratori (e Aspiranti Tali) per SCEGLIERE. Una tariffa Il Conto delle Forme CONTRATTUALI con cui Si Può Essere assunti (anche era Spesso non Si Può Parlare di vera e propria Assunzione se lo stadio Pensi Agli e Ai rapporti di lavoro “autonomo”) ci ha Pensato ile Dipartimento Mercato del Lavoro della Cgil . Continue reading Nella giungla del Lavoro, 46 ​​forme diverse CONTRATTUALI

Sbirraglia

Parificare penalmente ile Fatto (pur grave molto) di chi, ubriaco, Investa ed uccida un pedonecon Quello di quattro sbirri Che picchiano a morte un Giovane inerme, riempiendolo di ematomi, senza cessare di colpirlo ripetutamente per lunghi Minuti, spezzandogli addosso addirittura dovuto Manganelli , fino ad FARLO giacere, defunto, sull’asfalto E mangiare scambiare un artificiale della vagina per un fungo Rarissimo . Continue reading Sbirraglia

2 giugno. C’era una volta il Lavoro …

Il mio Dica, in Coscienza: lei PUÒ Che considera veramente libero uomo si ha la fama, Che E Nella miseria, Che non ha lavoro Che E umiliato, Perché non sa mantenere i Suoi figli mangiare ed educarli? Questo è un uomo libero non. Sarà bestemmiare Libero di, di imprecare, ma this non E che io intendo libertà ” (Sandro Pertini) Continue reading 2 giugno. C’era una volta il Lavoro …

Le Promesse della Fornero mancate

Il giovanilistica il cui retorica cosiddetto Governo dei professori si è pubblica all’opinione Presentato non mi ha mai Convinto. Non mi hai mai Convinto della contrapposizione GARANTITI GARANTITI-non, ho Soprattutto mi ha semper il Provvisorio scettico Trovato di Mettere i figli Contro i Padri . Il 18 dicembre 2011, in un intervista sul Corriere della Sera , Il Nuovo Ministro Lavoro, Elsa Fornero, dichiarava “io vedrei bene un unico contratto, il Che includa le PERSONE Oggi Escluse e che però Forse non tuteli Più 100% il solito segmento iperprotetto “. Continue reading Le Promesse della Fornero mancate

Solidarietà per i precari

di Andrea Stuppini *

In un’azienda ile emiliana contratto di solidarietà espansivo ha Permesso di Assumere precari ventinove, ha dato una variazione minima RIDUZIONE di orario e di stipendio per i lavoratori a tempo indeterminato Già. Perché Imprese e Sindacato non utilizzano of this Più da trenta anni Strumento pianificato? Continue reading Solidarietà per i precari

Amnesty International e il reato di tortura in Italia

Un quarto di Secolo fa, nel 1989, sancisce la tortura della CONVENZIONE Contro delle Nazioni Unite, l’Italia ha assunto Obbligo di L’il reato di introdurre nel codice penale SUO tortura. Ad Oggi, Reato racconto contemplato Ancora Non E Dal nostro ordinamento. Continue reading Amnesty International e il reato di tortura in Italia

Operazione trasparenza: mi appello per l’Introduzione del Reato di tortura

In Occasione della “XXIII Giornata Internazionale per le Vittime della tortura , ” Amnesty Internationalha sollecitato Nuovamente l ‘ Introduzione della tortura nel Nostro reato di codice penale . Continue reading Operazione trasparenza: mi appello per l’Introduzione del Reato di tortura

Uno straordinario RISULTATO Dal referendum, voto Popolare forza non si disperderà

Colloquio con Andrea Caselli: giorno dal dopo manovra alla di agosto Storia di un referendum scippato

C’era una volta il Popolo dell’Acqua una Popolo di 27 Milioni di Italiani Che il 12 e 13 Si e giugno di quest’anno alle urne modestia a dire “no alla privatizzazione dei beni comuni” un PopoloOggi Che, annuncio Appena sei mesi di DISTANZA, rischia di Essere dimenticato. Continue reading Uno straordinario RISULTATO Dal referendum, voto Popolare forza non si disperderà

Acqua: Dopo Il tutto … scorre o referendum quasi.

Che ne Ê ora della Gestione dei Servizi Idrici alla luce dei RISULTATI dei referendum il 12 e 13 giugno 2011?
E this, credo, pressante Domanda dà giorno dopo che nelle Ribolle coscienze che hanno di quegli elettori Fiducia dati proponeva Chi l’Abrogazione di Quelle Normative di L. 133/2008 della sia discusse e talune molto (davvero) discutibili. Continue reading Acqua: Dopo Il tutto … scorre o referendum quasi.

“Vota” Sì “perchè Cio che è bello e giusto prezzo”

Un mese di “Vota Sì perchè”. Ecco cosa ci Avete Detto. Speranze, paure e tanti buoni motivi per Andare a votare. Il 12 e 13 giugno, noi ci saremo. E voi?

Tanti buoni motivi per votare sì ai referendum? Diteci i Vostri!

Continue reading “Vota” Sì “perchè Cio che è bello e giusto prezzo”

Il Solare Messo All’Ombra?

La nostra vita è quotidiana Sempre Più Legata Elettrica all’energia. Provate ad immaginarvi cosa succederebbe un attimo non ci fosse da Più all’altro energia. Non ci sarebbero Più che lampadine se accendono la notte, internet, i Telefoni, Acqua Corrente, I nostri soldi Che Sono Ormai virtuali … Il Mondo cambierebbe in modo drastico. Ebbene le fonti con cui produciamo energia elettrica Sono per la maggior parte esauribili: in Particolare gas Il naturale e il petrolio Più Sono i COMBUSTIBILI Usati. Continue reading Il Solare Messo All’Ombra?

Butta via il porcellum se tutto (parte 2)

Nella prima parte di questo articolo Dedicato al porcellum e all’ultima sua Esso referendum Proposta di, Mi sono impegnato, prima di Parlare del referendum, di provare ad analizzare e rendere comprensibile Il Nostro elettorale attuale Funzionamento del sistema, la famosa porcata legge. Continue reading Butta via il porcellum se tutto (parte 2)

L’striscia altro referendum. Tutti contro il porcellum e Tutti contro tutti.

Colomba Eravamo Rimasti? Nella prima parte di This viaggio, accennato ABBIAMO alla Presentazione di un referendum elettorale teso al Profondamente modifica la Legge Calderoli, dà parte del Comitato “segno Io – riprendiamoci ile voto” Guidato da Stefano Passigli. Continue reading L’striscia altro referendum. Tutti contro il porcellum e Tutti contro tutti.

Dalla Riforma elettorale alle Ragioni di un Paese Conservatore

NEGLI Ultimi giorni Diversi Interventi, promossi dà Progre, punto tentano di Fare il Che Discussione suo un coinvolge l’Intero giornalistico e panorama politico, Secondo unico soggetto Giustizia; Elettorale la Questione Riforma. Gli Storici contemporanei dovrebbero sulla Riflettere possibilita Di Nei manuali inserirla se affiancherà alle Più nota Questioni: Quella Meridionale e Quella Morale. Continue reading Dalla Riforma elettorale alle Ragioni di un Paese Conservatore

VOTO rendere

Poco Più di venti giorni. Tre Settimane di mobilitazione. Per non sprecare un’occasione: migliorare dal basso qualità della democrazia italiana. Cinquecentomila società per il Verso l’iniziare percorso Abrogazione del porcellum, per cancellare uno Che il elettorale legge BLOCCA Parlamento indebolisce la politica divide i Cittadini dai propri Rappresentanti. Corsica Verso il referendum abrogativo della “Legge porcata” È iniziata. Partiti, Associazioni, Comitati. Un compatto attraversa piazze Fronte di che le Città di migliaia Italiane con lo slogan “Io segno, voto, Scelgo”. Il grezzo Scadenza E Il 30 Settembre, ultimo dato per impresa consegnare volontà alla Corte di Cassazione. Continue reading VOTO rendere

Coop Vs Cgil. Il contratto collettivo e l’scontro Che non ti Aspetti.

La Notizia E passata sotto silenzio, ma non E da sottovalutare. La FILCAMS-Cgil per Oggi (9 luglio) Indice sciopero il Contro i cugini della Lega Coop ei lavoratori incrociano le braccia. Corriere della Sera sottolinea mangiare this sciopero decreti della multa cosiddetto “collateralismo” che caratterizzò il Trio Pci-Cgil-cooperativa. Per il resto, Articoli Più difficile del dettagliati trovare, e Tutte le informazioni Per reperibili vostro internet Arrivano da Quotidiani locali che conto delle code Danno ai Supermercati. Motivo della protesta? Il contratto nazionale collettivo. Continue reading Coop Vs Cgil. Il contratto collettivo e l’scontro Che non ti Aspetti.

Fiat, Puntata ultima

Tutto in . Ha puntato tutto e, una pare Quanto, ha Vinto . Modello TUTTI GLI Pomigliano Esteso per 86’200 lavoratori del Gruppo Fiat: pausa Meno (da 40 a 30 minuti), more straordinario, più di Lavoro TURNI (un articolato schema in 18 Settimanali TURNI, dal lunedì al suo sabato 24 ore 24) , diritto alla meno Malattia, Meno di diritto sciopero. Continue reading Fiat, Puntata ultima

La lotta Contro dei lavoratori Bonfiglioli crisi e delocalizzazioni

storia italiana

La Lunga dei lavoratori Lotta Contro la crisi Bonfiglioli e le delocalizzazioni

I Marchi Bonfiglioli Riduttori SpA Gruppo

Quella della Bonfiglioli Riduttori SpA una Storia e italiano. Nasce dà Un’idea di Clementino Bonfiglioli, alla multa degli anni ’50, in una piccola Officina bolognese: ALCUNI Brevetti innovativi, Investimenti azzeccati E che Un’impresa NEGLI anni cresce, fino a Bon diventare un colosso dei prodotti nel Settore Industriali e, in Particolare, dei riduttori. E mangiare Altre storia italiana, il il signor Bonfiglioli era classico “padrone di una volta” , di Quelli che andava a Fabbrica Tutte le mattine, conosceva le linee della SUA azienda Montageanleitung e chiamava per nome i Dipendenti; Certo, era pur sempre un imprenditore badava Che della SUA azienda al profitto, ma che è stato uno Davanti al confronto i Sindacati tirava indietro non si L’Accordo Che e cercava Piuttosto l’scontro. Un imprenditore come tanti Altri in Italia insomma, lontano dal Mille Miglia Modello Marchionne. Continue reading La lotta Contro dei lavoratori Bonfiglioli crisi e delocalizzazioni

L’agonia della lenta Nei Luoghi di Lavoro Democrazia

Il nuovo contratto nazionale dei METALMECCANICI: universalizzazione il modello Marchionne e la soppressione dei Diritti dei lavoratori

“Bene per this possibilita che non c’è per OGNI uomo di Lavorare e di studiare e di Sicurezza trarre con Lavoro dal proprio i Mezzi per vivere da uomo, non solo Repubblica Nostra non si potra chiamare Fondata sul Lavoro, ma potra non si chiamare neanche democratica Perché una democrazia in cui SIA non ci Fatto of this uguaglianza, in cui SIA ci Soltanto un’uguaglianza di diritto, e democrazia puramente formale, non e una democrazia “ Continue reading L’agonia della lenta Nei Luoghi di Lavoro Democrazia

Questioni di merito

decisione Iscrivermi per Giurisprudenza di notte di fine a Una calda estate. Il mio svegliai di soprassalto perché Forse di un sogno non troppo gradevole, il mancava il respiro. Scesi in giardino, uno con disabile Winston Blu e iniziai a Pensare. La sigaretta bruciava lentamente pensavo al mio futuro, ma non riuscivo a Immaginare nulla. Continue reading Questioni di merito

L’eutanasia di un’intera Generazione

I Giovani XXI Secolo rappresentano una Generazione non Garantita, sfruttata Dalle Esigenze del Mercato e abbandonata sapere STESSA. Una considerazione troppo pessimista Qualcuno direbbe; parafrasando il Brano The Passenger di Iggy Pop, se potrebbe trova lì in maniera Più Delicata Che siamo una Generazione di ” Viaggiatori ” ovvero gente di passaggio in this Realtà, PERSONE Che intravedono Successo il, Il Denaro, Il Lavoro e Una dignitosa vita Attraverso il vetro del finestrino di un treno logoro o finestra di un appartamento brodo, Consapevoli di Poter oltrepassare che non ho barriera dividono tutto da this, Consapevoli di Poter non lasciare un segno sulla Terra cruda che il finisca jeu. Continue reading L’eutanasia di un’intera Generazione

Erasmus: Una festa rovinata

Nel 1987 la Comunità europea, se convinse a Lanciare progetto di mobilità studentesca uno Senza Precedenti: il programma di azione Regione in materia di mobilità degli studenti universitari , Erasmus Meglio conosciuto mangiare. Un progetto Finanziato Fondi comunitari Dai (Fondo Sociale Europeo), quindi Dagli STATI Membri, con l’Obiettivo Gli studenti di Formare il continente europeo, e non solo. Trascorsi Sono da 25 anni Allora, 25 anni che lancio dal Programma di un Šanci uno Tormentato matrimonio ma also appassionato, Quello dei singoli Fra i Cittadini STATI e Una creatura Tutta in divenire: l’Europe federale. Continue reading Erasmus: Una festa rovinata

E tu, vorresti mangiare?

Pensano cosa Gli studenti Europei Parrot sistema universitario?

da progredire di dicembre

Accessibilità economica, didattico Approccio, Internazionalizzazione. QUESTI I Punti di un sistema Vincente chiave universitario. Con i progressi Globalizzazione Che delle Nuove e l’esplosione tecnologie dei Nuovi Metodi e delle Informazioni di reperimento, E che legittimo Immaginare dei Nuovi approcci vadano al classico schema di là studio-nozione-esame? Probabilmente altri. Per FARLO però bisognerebbe ei sui Riflettere pregi attuale Difetti del sistema. E ci ho poichè riteniamo studenti Europei e non (solo) italiani e Bene FARLO partendo dà comparazione. Quattro Domande Semplici e Pratiche che hanno dovuto Scopi Fondamentali: Quello di Immaginare un sistema universitario europeo e FARLO partendo Dalla Voce di Chi l’Università mangiare Cruciale la vita Contributo punto alla Società stessa.

Tenendo Conto di tasse, Libri, sei nel posto dove ce ne sia Bisogno, Credi Che sia tua Università accessibile da economicamente Tutte le classi Sociali?

Continue reading E tu, vorresti mangiare?

Blogger vietato

All’indomani il raggiungimento del quorum sui 4 Quesiti referendari, Tutti i Più Importanti Mezzi di Informazione prigioniero hanno atto che hanno Ruolo del social network decisivo giocato i e la rete in generale: “Referendum, la Generazione di Facebook e Twitter Si e Fatta Sentire “titola il Sole 24 Ore, riprendendo un servizio della Bbc evidenzia Che dei Giovani Italiani del Riscossa Strumento di Attraverso Internet, e Ancora:” le Mille Luci web Contro il buio delle tv “afferma Michele Rizzo sull’Unità. Continue reading Blogger vietato

Tg Multilingua, Italia lancia Notizie Tiscali

Spagnolo, Romeno, cinese, Filippino, arabo, russo. In sei lingue diverse, circa sei Minuti dall’Italia di Notizie e dall’estero.
Questo e l’Italia Notizie , il Tg Multilingua di Tiscali. OGNI settimana le notizie maggiormente rilevanti Sono concentrato premuroso in un breve notiziario Presentato da giovani donne e uomini di varie Nazionalità. Progetto, Attivo Il dà mesi Pochi (edizione grezzo e Aprile 28), se sviluppa In collaborazione i Giornalisti della sarda cooperativa Bisos.it. Continue reading Tg Multilingua, Italia lancia Notizie Tiscali

Comma ammazza-blog: Il Post a “rete unificata”

Prevede cosa il codicillo 29 del ddl di Riforma delle intercettazioni, Sinteticamente Definito ammazzablog codicillo? 
Il codicillo 29 estende RETTIFICA l’Istituto della, Dalla legge sulla stampa previsto, a tutti i “siti informatici, ivi compressione i Giornali Quotidiani e Periodici Diffusi per via telematica”, e quindi potenzialmente a Tutta la rete di Fermo sottraendo il chiarire Necessità meglio cosa si DEVE intendere per “sito” in sede di Attuazione. Continue reading Comma ammazza-blog: Il Post a “rete unificata”

Stabilità in via d’estinzione

Avevo 12 anni when per la prima volta rimasi estasiato Dallo stile, dal sentimento e Dai colori della IMPRESSIONISTA pittura. Una fotografia di un tramonto traslata la sua stoffa, Caldi mescolati a colori colori Freddi, allegre pennellate a malinconici graffi, ed ecco girare una rappresentazione Vita di diversificazione Stati d’animo Che Lascia meravigliati. Continue reading Stabilità in via d’estinzione

Boldrini e quell’anarchia web (di cui non ha parlato di lei)

Ieri, Laura Boldrini, in un ” intervista a Repubblica , ha racconta delle minacce di morte riceve Che da sui social network Settimane e delle pagine gialle esibiscono fotomontaggi Che al Suo viso, la sua Corpi straziati di donne. Continue reading Boldrini e quell’anarchia web (di cui non ha parlato di lei)

Silvio articolo

“L’Italia e Una Repubblica Fondata sul lavoro democratico e sulla centralità del parlamento Quale supremo politico rappresentanza della titolare della Volontà Espressa popolare dal procedimento elettorale”. Il Partito dei prescritti in libertà Oggi ha DECISO di costituzionalizzare “razza” per mezzo of this Proposta di modifica del comma cugino dell ‘Articolo 1 della Costituzione della Repubblica Italiana un accorgimento Piccolo Che farebbe rivoltare nella tomba I nostri cari costituenti padri, i Quali impiegarono Due anni lungo di lavoro per dare alla Luogo bel mondo più Costituzione. Continue reading Silvio articolo

L’Ora d’Aria dell’imputato-presidente

Un Giunge Telefonata nell imperturbabile ‘aula Tribunale di Milano colomba Si e svolta Oggi uno riguardante udienza yl “processo Mills” Tra Gli imputati vi e Silvio Berlusconi, che sì E Presentato in tribunale Non Solo I Soliti sostenitori corrotti, ma Anche con un bagaglio di stupidaggini inedite da Riservare Giornalisti ai di Presenti. La Telefonata riguarda this mattina le parole pronunciate dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in Occasione della Giornata della memoria delle Vittime del terrorismo, Difesa della magistratura; un discorso emozionante, Quello Presidente, il Che ha Colpito in modalità Diretto e pungente Tutti Parlano Che il coloro della magistratura pur non Avendo mai SFOGLIATO le pagine della storia Che Pagine raccontano di numerosi Magistrati Vittime del terrorismo e della mafia, eroi dei Quali l ‘ Onore andrebbe rispettato e difeso in maniera decisa Istituzioni Dalle. Continue reading L’Ora d’Aria dell’imputato-presidente

Le Moire di Governo ei gemelli l’obiettivo …

Nella mitologia traforo destinazione ile degli Uomini è stato prestabilito Secondo il volere delle divinità Cloto, Lachesi e Atropo: il Filava grezzo il tessuto della vita, il Destini i Ad ogni uomo e ne stabiliva la Durata dispensava Seconda, terza, inesorabile e cinica, tagliava il bordo fibra fragile. Continue reading Le Moire di Governo ei gemelli l’obiettivo …

Lettera aperta a Silvio Berlusconi

Gentile Presidente del Consiglio,

il mio chiamo Nicola, ho 22 anni e lo scrivo in Merito Alla sua ultima sortita: L’Idea di chiamare il Suo partito “Forza Gnocca” . Le scrivo scriverei mangiare un padre, Forse ad un Nonno, io scrivo con Che il RISPETTO i miei genitori mio insegnato Hanno SI DEVE Portare Agli anziani. Continue reading Lettera aperta a Silvio Berlusconi

Beppe Grillo? Nessuno PUÒ cosa giudicare.

Non mi capita di prendere parte Spesso italia discussioni vostro facebook o in Chat Istantanee. Preferisco generalmente Discutere con negli occhi le PERSONE mantenere lui . Oggi sono imbattuto ma il mio, il tuo facebook, in un articolo dell’Espresso Che metteva in fila lui “bufale ‘di Beppe Grillo. L ‘ articolo attaccava così “molto Beppe Grillo Che Gli non ama ricordino le causa se frasi. Venite Tutti i Politici, preferirebbe yl all’oblio diritto. Ma qui si Sono Già Raccolti Gli Altri capi di stupidari Partito e quindi ci perdonerà esso sottoponiamo, per par condicio, allo Stesso Trattamento”. Continue reading Beppe Grillo? Nessuno PUÒ cosa giudicare.

Un “vaffa” anche un Beppe Grillo?

“La cittadinanza a chi nasce in Italia, Anche se i genitori non ne dispongono, E senza senso. O meglio, Senso ha. Distrarre gli italiani Dai Problemi reali per trasformarli in tifosi. Parte I dà un buonisti della sinistra senza il Che senza lasciano è posta Agli Italiani mA Gli Dei deliri pappagallo oneri … ” Continue reading Un “vaffa” anche un Beppe Grillo?

Il Solare Messo All’Ombra?

La nostra vita è quotidiana Sempre Più Legata Elettrica all’energia. Provate ad immaginarvi cosa succederebbe un attimo non ci fosse da Più all’altro energia. Non ci sarebbero Più che lampadine se accendono la notte, internet, i Telefoni, Acqua Corrente, I nostri soldi Che Sono Ormai virtuali … Il Mondo cambierebbe in modo drastico. Ebbene le fonti con cui produciamo energia elettrica Sono per la maggior parte esauribili: in Particolare gas Il naturale e il petrolio Più Sono i COMBUSTIBILI Usati. Continue reading Il Solare Messo All’Ombra?

“Vota” Sì “perchè Cio che è bello e giusto prezzo”

Un mese di “Vota Sì perchè”. Ecco cosa ci Avete Detto. Speranze, paure e tanti buoni motivi per Andare a votare. Il 12 e 13 giugno, noi ci saremo. E voi?

Tanti buoni motivi per votare sì ai referendum? Diteci i Vostri!

Continue reading “Vota” Sì “perchè Cio che è bello e giusto prezzo”

“Il mare non ha Paese”. E padrone?

E calabrese Essere difficile. Estremamente affascinante ma difficile. Ti insegnano ordine Che da piccola Sarai il Terrona, la grezza, l’arretrata. Ti insegnano Dovunque Che QUESTE le Tue andrai Saranno E allora RIFERIMENTI Meglio A Casa Tua E rimanere, Che di Calabria ha bisogno di voi. Un’altra Ma che cosa E che ti insegnano “ci Sono posti che li sognano il Nord”. Beh, Quello di hai L’occasione da subito toccarlo con la mano: quarto d’ora in un sei al mare a specchiarti Cristallina nell’acqua a fingere sulla Sabbia di Cadere per poterti tuffare Nuovamente, credendo di ingannare Poter che tua madre magia quel di mare l’ha vissuta da molto prima di te .. e modalità hai sempre Più di rendertene Conto crescendo, Quando Tosc Vedi Altri Luoghi e Che un’acqua persone bagnarsi nel vostro Riesci a Malapena a GUARDARE, figurarsi a starci per Mollo Ore. E figurarsi la delusione, la rabbia e la Frustrazione when Torni per La seconda casa Tua fuori sede tenuta da studentessa, vogliosa mangiare non mai di tuffarti in quell’acqua Che sa di casa e l’scopri che hanno rubata voi. Gia l’Annone si rubata, sostituendola con un verde melma Che non ti appartiene, non Riconosci, non Nemmeno a concepire Riesci. Continue reading “Il mare non ha Paese”. E padrone?

Un pianeta al nero di Shell …

Tanti anni fa i Grandi mondo Hanno burattinai la marionetta Povere raccontato un noi di Aver ideato un sistema economico innovativo, Capace di diversificazione UNIRE i Popoli della Terra in un unico Comune denominatore: Sviluppo e Crescita globale .

Tuttavia, nonostante i buoni propositi, dà siamo immersi nel biennio che quella sistema, mangiare Dicono Gli Esperti, E la multa, e non ciclica pagarne crisi EA i Danni, Ancora Una Volta, saremo noi, marionette appese a fili di Nilon Deboli e consunti.

Tra le 6 981 miliardi di marionette Presenti sulla Terra, 158 Milioni di esse Vivono in Uno dei Paesi Più poveri al mondo, la Nigeria, e nessuna di QUESTE ha potuto godere dei Proventi della Globalizzazione, né dal punto di vista economico (il 66 % della popolazione nigeriana di sotto della vive Soglia di Povertà), né da Quello politico (politica Vittima E gangsterismo, nda maggiori Soprattutto Centri Cittadini).

In Nigeria la Globalizzazione ha apportato la fama e la Criminalità, ma l’Aspetto grave e vergognoso e Piu Quello che riguarda la Distruzione di un ecosistema Intero iniziata una Partire Dalla nascita delle prime Piattaforme pétrolifère nel delta del Niger ile Maggiore Fiume di Paese, ndr Oggi Giunta il Suo apice, DOPO 50 anni di criminoso inquinamento.

Società per azioni colpevole of this si chiama crimine Shell Petroleum .

Per mezzo ho Secolo grande conchiglia anglo-olandese ha bruciato il cielo aperto naturale di gas dal sottosuolo espulso mangiare scarto del Processo di Estrazione del Greggio, in modo da risparmiare sui costi di Estrazione. Ebbene, Pratica e racconto Illegale dal 1984, infatti Oggi il 99% di scarto gas naturale viene riutilizzato campo o reimmesso nel.

In Tutti QUESTI anni Shell, approfittando ha dato un Coesione politica di scarsa Tra Gli STATI Federali della Nigeria, grazie alla su ottenuto silenzio della complicità Criminalità e dell’indifferenza resto del mondo globalizzato (troppo tentativo di celare la miriade di scheletri nell’armadio Legati sfruttamento allo criminoso delle micro-economico) viene letteralmente Distrutto ile Niger delta e la vita della popolazione qui presenti.

L’avvelenamento in cifre:

31 : Milioni di PERSONE Che le Vivono Nella zona del Delta del Niger, costrette a bere acqua di Vegetali nutrirsi Putrida bis e animali da monossido di carbonio contaminati e Altre Sostanze mortali.

600 : i bilioni di Dollari guadagnati Dalla Shell Petroleum dal 1960, ma ad Oggi, impressionante è se considerato il Che la Maggioranza della popolazione vive in Povertà e pulita non gode di acqua e Assistenza sanitaria, per non Parlare dei pesci Che odorano di petrolio grezzo pescati quotidianamente Dai Pescatori di Bodo.

6800 : Le Perdite di Petrolio grezzo Dalle Piattaforme dal 1976 ad Oggi Shell.

2000 : i siti Che delta del Niger richiedono una bonifica tempestiva per dell’inquinamento prodotto Dalle Attività della causa Shell.

30 : Gli anni necessari per la bonifica Parziale territorio nigeriano empirici Perché non prendono in considerazione l’instabilità politica del Paese e la negligenza delle multinazionali Riguardo l’osservAzione delle normative Internazionali legato al RISPETTO dell’Ambiente.

0 : Le Risposte fornite Dalla Shell Petroleum Che Tutti richiedono il coloro la Pubblicazione dei Dati alla veritieri Informazioni relative emission di nocivi gas e ambientale dal 1960 ad Oggi all’inquinamento.

Le multinazionali non Hanno Portato in Nigeria solo Tonnellate di acciaio e uomini bianchi con la mano in un PC, ma Anche il peggio della Società delle Logiche occidentale un menù tradizionale Tutte Quella di Conflitto di Interessi . Infatti, il Governo E debole nigeriano e cieco dinanzi lacrime Suo Alle del Popolo, solo un’élite ha giovato delle Attività dei colossi dell’industria, mangiare Evince Dalla Situazione dei maggiori Centri Cittadini, in moderniza e apparenza Ricchi. Eppure, Passeggiando per le strade di Abuja, la Capitale, Non E difficile Notare mangiare Dalle crepe moderniza degli Edifici volontà Lacrime Di Una delle maggiori popolazioni di sgorgano mondo imperterrite, lacrime di nonni, genitori e figli.

Se, lacrime Figli di Perché i Giovani in Nigeria non Hanno futuro. Di Molti di scelgono pappagallo di gran lunga parte di una delle tante bande qui Presenti le cui Attività svariano Tra sequestro di persona in cambio di pagamento di Riscatto, Incendi dolosi ai di Depositi di petrolio, io Controllo dell’Economia delle Città grazie alla complicità della locale politica.

Amnesty International da anni se batte per RISPETTO ile dei Diritti Umani in Nigeria, e recentemente ha Pubblicato un rapporto del Delta del Niger Sulle Attività della criminose Shell nella regione. Threes, l’Organizzazione ha Pensato, in modo innovativo e geniale, di Tutti Noi stimolare a Scrivere personalmente responsabile di Shell Petroleum e Presidente della Nigeria, in prima persona, chiedendo Porre alla multa di Loro e alla morte Distruzione Di Una Regione Intera (sul sito di Amnesty potete trovare Indirizzi Gli dei Rappresentanti istituzionali di persona).

Di Certo, la nostra ATTENZIONE Sarà puntata sua Questione this mangia un faro nella sua Funzione 24h 24.

Il Nostro faro ha dato piccolo sistema Un’altra industriale nel Scorto fallisce la Shell Petroleum.

Nel Mare del Nord , infatti, da giorni di VI e Una fuoriuscita petrolio Dalla Piattaforma Gannet Alpha, sulla costa orientale della Scozia.

L’incidente prodotto Perdita Di Una quantita Petrolio di Pari a 200 Tonnellate di greggio , circa 1.300 barili: secondo Gli Esperti se Tratta dell’incidente grave Più Nella dal 2000 zona avvenuto, e la multinazionale STESSA ha Ammesso la Gravità della Situazione, nonostante la consueta riluttanza a Rispondere alle Domande dei cronisti e delle Istituzioni.

Secondo la Bbc ci sarebbe una Perdita Seconda, a This Squadre Sono di Sommozzatori al Lavoro di EVITARE l’ennesimo per cercare ambientale disastro.

Il sogno ha dato un grande e potente economia Mondiale, Capace di rendere eguali pappagallo Tra Paesi industrializzati e non, e Capace apportare di ovunque Democrazia e Libertà, E finita, Si e rivelato inefficace non solo, ma also distruttivo con il Che RISULTATO sarà popolazioni sempre Più povere povere Sono i paesi “benestanti” hanno ora pari Crescita a zero ed una gigantesca Pubblico di debito, il pianeta sta morendo. Un triste pianeta un pianeta al nero di .. Shell.

Il ricatto d’acciaio

QUANDO I Primi E L’Europei colonizzatori panciotto al dorato Orologio da taschino approdarono in America, rimasero sorpresi di bellezza di Quelle terre vergini, ma Soprattutto, dai tesori nascosti Nelle Profondità pappagallo, il Che Gli tesori avrebbero PORTATI a diventare Ricchi e potenti.

I Nativi, per nulla una Conoscenza delle tecnologie legato all’Industria ferro e alle Risorse minerarie, non si opposero all’opera distruttiva di setaccio sottosuolo in prossimità di Materie Prime, credendo stupidamente tre Che Quanto lingotti d’oro valessero una bottiglia di whisky.

Emilio Riva , presidente dell ‘ ILVA , ma entro il 2010, ha Pensato bene alla gente di offrire nel Lontano di Taranto posti di lavoro 1961 splendenti in una delle piu grandi industrie Siderurgiche Al Mondo, Il Loro Che promettendo Polo di Taranto sarebbe presto diventato All’Avanguardia sul piano industriale e il Che Tutti e la tecnologia, è possibile presentare e futuro nel, ne avrebbero giovato.

Ebbene, siamo nel 2011 e Gli Oltre ventimila lavoratori dell ‘Ilva, figli degli operai degli anni ’60, Hanno visto la città natale propria trasformarsi in un altiforno gigante sovrastato da Rosse tossiche Nubi, Uno dei Più Golfi Caratteristici d’Italia Divenire un enorme Palude putrescente , e le terre sottostanti Mutare la propria Composizione Chimica dell’attività di causare cancerogena di benzo (a) pirene ho prodotto Dalle cokerie marchiate Ilva.

Ecco ALCUNI Dati della SIGNIFICATIVI Gravità della Situazione:

15 : Gli operai dell’Ilva deceduti dal 2004-2010 per Malattie dovute all’inalazione di Sostanze cancerogene nel Luogo di Lavoro.

2096 : i morti Lecce e provincia contratto nel 2008 per Aver tumore ai polmoni (Il Tasso Più alto in Italia).

92 : la percentuale di diossina Prodotta in Italia, interamente “di Proprietà” dell’Ilva.

10 : diossina Prodotta la di che Investe dall’Ilva L’intera percentuale spazio europeo .

172 : i grammi di diossina prodotti OGNI anno Secondo dall’Ilva Arpa Puglia, Contro uno Che Secondo la legge dovrebbe quantita Essere Inferiore: ai 100 grammi.

30 : Gli indagati presumibilmente colpevoli di disastro colposo, omissione illecito cautele di sul Luogo di Lavoro, colposo omicidio (Tra i Quali il modello Suo Emilio Riva e figlio Claudio).

Le Sostanze cancerogene Ionica nell’atmosfera causano non presenti solo migliaia di morte di PERSONE, concorrono Distruzione di mA alla quotidianamente una grande ed importante ecosistema which E Il Golfo di Taranto con le terre limitrofe citare in giudizio. Nel Golfo e nota la Presenza di Allevamenti Più di cozze della specie rinomata in Italia e nel Mondo, Allevamenti avvelenati Dagli scarichi abusivi di Materiale di Processo di scarto di Lavorazione, Attuati nottetempo dall’Ilva e denunciati alla luce del sole da Legambiente ( Classifica dei peggiori per impianti industriali inquinamento atmosferico ) e numerosi Comitati Cittadini vigili sulla Questione, Tra tutti “Taranto Futura”.

Threes, Gli Agricoltori della zona Hanno terre gonfiarsi visto proprie di diossina ei propri Guadagni divenire scheletrici, inesistenti quasi, per non Parlare delle migliaia di Allevamento animali da costretti a subito prematuri affetti abbattimenti Perché da Malattie o contaminatida Sostanze tossiche.

Cio che l’Ilva di Fuori delle cause di citare in giudizio “mura Domestiche” Roventi e Piene e Di nefasto e distruttivo amianto, MA e Ancora Di Più Quello che avviene al Suo interno.

A ‘la più grande industria Più della stessa Taranto, città Quasi Una seconda sembrerebbe un Secondo Luogo presto ad accogliere migliaia di operai, e lo e non invece affatto; quotidianamente quasi Finisce un operaio in Ospedale di causa infortuni sul Luogo di Lavoro(di Pochi giorni fa E Il caso di un lato alla trafitto ragazzo dà Scheggia), QUESTI Sono ma che solo il coloro baciati vengono Dalla Bendata dea. Spesso, purtroppo, avvengono Vere e proprie tragedie, Sono 15 , infatti, i Morti sul Luogo di lavoro dal 2004 al 2010 15 Orfane di Famiglie un padre, un figlio di o di un fratello, 15 Vittime del Lavoro.

Parlare di ” Vittime del Lavoro ” Non è bello, Soprattutto è in tale vengono modalità chiamate da Giovani Che nel Passato credevano Che la fosse Repubblica Fondata sul Lavoro, E che il dovesse Lavoro Essere tutelato in OGNI forma SUA ed Espressione, Che il concorresse Lavoro allo Sviluppo della Società spirituale, e che adesso, in Quei Principi Costituzionali, credono un po ‘meno.

I giovani di Taranto da sempre Hanno l’ILVA si è visto mangiare una di Preziosa Lavoro Risorsa per il riquadro Loro territorio Capace di offrire ai ventimila Oltre Famiglie; MOLTI Pensano di Loro che sia l’ILVA diventata INDISPENSABILE per Taranto e provincia, a un’intera popolazione, ma il Dibattito incandescente E.

I Cittadini di Taranto Sono stanchi. Sono stanchi di VEDERE morire i propri figli e propria terra Sono stanchi di Essere amministrati Dai soliti colletti bianchi (ALCUNI collusi con mob ho Soprattutto nel periodo Apparentemente Più fiorente della città), Sono stanchi di subito i Riccati il Dottor Riva e Suo gruppo.

QUANDO il Presidente Vendola se insediò in quel di Bari Via Capruzzi a uno dei Suoi Principali slogan era “per un ambiente pulito” (Caposaldo, per’altro, il Suo Stesso Partito).

Sebbene ile signor Riva di inizio Certo a temere per i Suoi ingenti Guadagni, ben presto Trovo modalità ile di tranquillizzare So Stesso E Il Suo Conto nel settore bancario.

L ‘ Arpa Puglia AVEVA denunciato dà ALCUNI giorni Le Attività criminose dell’Ilva, Ossia sarà Emissioni di benzo (a) pirene non CONTROLLATE (scarica la Relazione benzo (a) pirene emesso dall’Ilva ), e QUANDO LE e le Associazioni Istituzioni chiesero Riva di pubblicare i Dati ufficiali Informazioni relative alle Emissioni nocive, minacciò di QUESTI I CHIUDERE battenti e trasferire i propri Investimenti nel Qualche nuova “India” da inquinare con buona degli Oltre ventimila lavoratori ritmo ionico palo.

Dunque, a malincuore, se l’annuncio giunse un compromesso : immutato di lavoro in cambio lievi diminuzioni di Emissioni nocive, Rese leggermente aspre Di Più Recente. Eppure, i carabinieri del Noe pochi giorni fa di Lecce Hanno Inviato alla Procura di Taranto la richiesta di sequestro di ALCUNI impianti dell’industria, le cui Attività di impianti inquinamento se susseguivano nel silenzio di nascosto e.

La richiesta non ê accolta Stata per insufficienza di dimostrare, ma un voi lettori mi porgo una Questione: PUÒ Il Lavoro Valere Più della vita delle PERSONE, oppure Taranto tariffa dovrebbe ONU indietro Passo e rinunciare a ventimila posti di lavoro pur di salvaguardare voi sapete STESSA?

Certamente, sarebbe meglio è facesse la Giustizia corso ei il Suo Riva Nuove costruissero e sfolgoranti piramidi nel deserto da lontano Taranto, Magari nel Texas.

Il “McMediterranea” dieta Una ricetta di Gualtiero Marchesi

La dieta mediterranea riconosciuta has been “orale e immateriale patrimonio dell’Umanità” dall ‘Unesco nel 2010 per via delle querelare Particolari Caratteristiche nutrizionali, la rendono Adatta Che alla Prevenzione di Patologie cardiovascolari Nei Pazienti con insufficienza renale cronica.

Gualtiero Marchesi

Italiana Cucina e da sempre Fondamentale parte dell’evoluzione della dieta mediterranea, ed E che il modello divenuta Alimentare Oggi viene esportato maggiormente nel Mondo, Soprattutto in Quei paesi in cui le catene di fast food, letteralmente divorando yl gastronomico grazie: ai ristorativo e panorama pappagallo prodotti a basso costo, Portato Hanno annuncio un rapido aumento drammatico e Tasso di obesità Nella popolazione.

NEGLI STATI UNITI multinazionali mangiare da McDonald anni avanti portano sensibilizzazione sottolineando campagne di l’Importanza di sostenere un’alimentazione Corretta, sostenendo l’estraneità propria in that nel paese in un stelle e strisce di un bambino la tua e tre obesi a causa di un’alimentazione non EQUILIBRATA in modo da Recuperare credibilità nell’opinione pubblica americana. Threes, è ricordate, uno degli slogan di maggior Successo della First American Lady Michelle Obama e Stato proprio Quello di importiamo NEGLI USA dieta mediterranea mangiano modello Nutrizionale per le Giovani Generazioni, un Partire Messa Dalla in onda di numerosi Informativi posto che hanno visto Partecipazione delle Due figlie presidente Obama, il che sono Offerte gentilmente se mangio Testimoni Sociale Progetto di spicco di.

Ricco e globalizzato nel Mondo cucina a base di verdure, pane, frutta, erbe aromatiche, Cereali, olio d’oliva, Pesce e vino e Il modello di tendenza diventata una cucina Vede Che il Suo punto di forza nel Fondamentale Ruolo giocato Dall ‘olio d’oliva (prodotto italiano), che il Livello Abbassa di Colesterolo Grassi animali che da Altrimenti andrebbe ad ostruire i vasi sanguigni e bis causerà Malattie cardiovascolari.

Il massimo della Cucina esperto mediterranea e italiana e se chiama Gualtiero Marchesi.

Marchesi E noto per Essere Stato il proprietario primo di un ristorante Michelin Italia che E insignito Stato di Ben tre stelle Dalla autorevole guida, ho nonche Il Fondatore della “italiano Culinary Academy” di New York, Meta di Pellegrinaggio di Tutti aspirano Che Coloro a diventare I piu cuoco grandi del mondo.

Insomma Gualtiero Marchesi LIVELLO E Riconosciuto a venire il Mondiale “Ratatouille” cucina mediterranea della, Il Più grande esponente della Cucina italiana, e quindi di Tutti Quei Piccoli Produttori di vino, olio d’olio e il Che I nostri incollare rappresentano gioielli di famiglia, Piccoli Quei innalzano Diamanti Che in the world dell’Italia il nome. Responsabilità grande, pesante Così da ogni porta Gualtiero Marchesi per Scaricare ile Fardella pesante e grande e geniale Accettare Proposta di quel grande gigante pagliaccio dal sorriso di Ronald McDonald.

Il clown Proposta della multinazionale E similitudine dei fast food alla STESSA Che Gli Proposta Inglesi fecero Agli indiani d’America del nel ‘400 (Quella Che per Oggetto Ebbe lo scambio odierni Tra Gli stati uniti d’America, con cinque bottiglie di alcool): il dieta mediterranea (valori Dal inestimabile) al posto di Milioni di Dollari Qualche una rappresenta Che affare per la multinazionale dell’obesità una bella ventata d’aria fresca Nelle Sue cucine di Grassi animali aeriformi satura.

Una decisione, Quella di Marchesi, valutata al mio parere pensare troppo ai Suo marchio ricavi pubblicitari e di Senso di Coerenza po ‘della SUA Attività lavorativa, da sempre della simbolo “Battaglia ai grassi animali in eccesso” utilizzati Dalle cucine americane.

Marchesi this Messaggio con ci invita disastrosa sosta pasta alla al pesce, verdure Alle, il buon vino. Ci sto provando dà giorni, ma non il ho capito Ancora mio mangiare gestire Giornaliero fabbisogno di cibo.

Da giorni solo il mangio panino cosiddetto “Adagio” (un hamburger con pomodori, ricotta salata e salsa alle melanzane) seguendo il Consiglio del “Maestro” Marchesi, eppure Mi sono accorto Che nonostante il mio apporto di Grassi Giornaliero fuori il 70% e Quello di vendita All’86%, io ho Ancora fama. OGNI volta Allora ne prendo un altro, Anche se si comporta in modo this ile Superamento della soglia di sbarramento del fabbisogno Giornaliero mio.

Prigioniero dà un dilemma esistenziale problema causato da this, tengo la statua del clown del fast food e Noto Che mi sorride. Ora ho capito. Il nome “Adagio” che sta ben presto Tra i intendo me e un panda non vi Sarà Alcuna Differenza. Me ne sono innamorato!

Gli assassini siamo noi

Vittime di Maltempo , Così le Hanno chiamate. Vittime della pioggia, del vento, dei Fiumi, dei detriti. Un bollettino di guerra, OGNI ora una nuova caduto: un bambino di una mamma di un immigrato e l’SEMBRA non finire mai getto .

Vittime di maltempo si Hanno chiamate, ma non Sono Vittime dell’Uomo e della Natura. Gli assassini siamo noi. Tutti. Nessuno Si Può fuori TIRARE, Tutti siamo Competenza: Noi e il Nostro cemento noi Sviluppo e Il Nostro, Noi e l’Ossessione Pil, Noi e il mantra della Crescita.

E L’occasione di riaprire l ‘ agenda delle priorita of this Paese, e Il Momento di rimettere al centro ambientale Questione, di Modello di Sviluppo ridiscutere ile, di iniziare a ragionare sul soggetto della decrescita. Dobbiamo FARLO ora. Ora o mai più, verrebbe da dire.

Invece Tra Qualche settimana tutto e ricominceremo dimenticheremo Daccapo: Parcheggi abusivi, applausi abusivi, villette abusive …

DEVE Restare CIE Il Chiuso di Bologna

Giovedì 12 dicembre, alle ore 12, in Piazza Roosvelt se Terrà una Cittadina stampa Conferenza aperta a tutte / i Che il Che il coloro vogliono CIE di Bologna resti chiuso per sempre . Ecco il testo dell’appello a cui hanno aderito Realtà CITTADINE (Tra cui Progre) e singoli: Continue reading DEVE Restare CIE Il Chiuso di Bologna

10 ottobre, undicesima Giornata mondiale contro la pena di morte

Nell? Ultimo decennio Verso l’I Passi avanti Abolizione pena della Capitale compiuti a Globale Livello, have been Certamente SIGNIFICATIVI: dal 10 ottobre 2003, giornata mondiale grezzo di morte Contro la pena, ben 17 paesi Sono Tutti i diventati abolizionisti per reati, portando il numero 140 il Che non vi dei paesi ricorrono Più (Il pianeta 70%). In aggiunta un racconto inesorabile abolizionista Tendenza , have been Fatti avanti passi also in ALCUNI dei paesi Che di morte mantengono esso, mangio dimostrano i numerosi STATI Membri Che Sono degli Usa diventati abolizionisti. Continue reading 10 ottobre, undicesima Giornata mondiale contro la pena di morte

Cronaca Dalla Piazza

Le due facce di Roma della Manifestazione

La sensazione e Una delle peggiori.

Una bella giornata Qualcuno voleva rimanere per VEDERE L’Esito della Manifestazione. Qualcun continua ALTRO CHE ripetere abbastanza, continuare Così l’ultima this epoca. Tutti comunque Sparano a zero chi Contro Quello che ci ha tolto volevamo. Continue reading Cronaca Dalla Piazza

Gli scatti “indignati” di Elly

Sono arrivata Tardi, il 15 ottobre. Giusto a tempo per finire zona Nella Più corteo goccia del. Non Che non abituati fossimo a Manifestazioni e Cariche della Polizia, ma Quel che E Successo also Sabato ha sconvolto me. MENTRE documentavo I fatti Più che E Successo degli Volte uno arrivasse Incappucciati a bordo di una strada metterci le mani Sugli Obiettivi. Venite Fossero Padroni di tutto. Continue reading Gli scatti “indignati” di Elly

Els Indignats a Barcellona

Plaça Catalunya, il 15 ottobre, non AVEVA Certo la pretesa di Voler assomigliare alla Plaza del Sol di Madrid. C’era gente di Ma, eccome è C’era! Quel giorno moderniste Le Case di Passeig de Gracia visto sfilare non Hanno I Soliti Turisti fascicolo che infinita di taxi, ma di PERSONE Che migliaia gridavano gran voce i Loro Diritti, un’esplosione di Sorrisi, senza di bandiere Partito, di Cori. Uniti per il cambiamento globale . Continue reading Els Indignats a Barcellona

Ho rivendicato scippo

Marco ha 21 anni. Frequenta l’Università a Roma, porta una Bandiera con scritto “Yes, we camp” e mi ha detto Che Non Vede il Suo futuro. Potrebbe finire in mezzo una strada, potrebbe Mettere tutto in valigia e cercare altrove fortuna, potrebbe Semplicemente Che convincendosi continuare ad azioni dimostrare premio o poi Le cose cambieranno. Continue reading Ho rivendicato scippo

Fini-Giovanardi: cosa cambia (e cosa non cambia) DOPO la sentenza della consultazione

Pubblicate si Motivazioni della sentenza della Corte Costituzionale Che le Normative dall’ordinamento ha Rimosso introdotte Fini-Giovanardi Dalle legge Che le Condotte illecite parificavano Droghe leggere relativa alle e PESANTI. Di Fatto, Oggi si torna alla Distinzione, in tema di pene applicabili delle Condotte antigiuridiche legato al Sostanze dette. In Particolare, esso edittale per le ipotesi riconducibili Non E alla Lieve Entità ricompressa ora Tra i 2 ed i 6 anni per le Droghe leggere e Non più Tra Gli 8 ei 20 anni. Continue reading Fini-Giovanardi: cosa cambia (e cosa non cambia) DOPO la sentenza della consultazione

Carceri: tra “decreti” e “piani” continua corsa Contro il tempo per EVITARE di Strasburgo la condanna

Oggi, la sua repubblica.it , Liana Milella racconta il Che il neo-ministro Andrea della Giustizia Orlando sta per proporre, sotto forma di decreto-legge, un ” piano Carceri Nuovo di Zecca , con l’Obiettivo di EVITARE Che l’Italia Debba cambiario , dal prossimo maggio, detenuti che ai di multe milionarie scontano in Condizioni disumane esso “.

Continue reading Carceri: tra “decreti” e “piani” continua corsa Contro il tempo per EVITARE di Strasburgo la condanna

Condizioni carcerarie in Italia: l’appello delle Associazioni

ALCUNE dell’associazionismo Realtà, il volontariato e della Cooperazione Pensato Hanno di Scrivere un Che L’attenzione Solleciti Lettera Sulle ei suoi Problemi Italiane Carceri della nell’imminenza europea Scadenza 28 maggio 2014 (Sentenza Torreggiani) e del semestre europeo a Che Presidenza italiana si sta avvicinando. Continue reading Condizioni carcerarie in Italia: l’appello delle Associazioni

SOS ROSARNO: Storia dal dolore di un nato

SOS Rosarno potrebbe Essere il nome di una bella favola. Se potrebbe narrare Strette di mano di suggestiva calafricane, Che di vanghe lavorano terra Che Non Insieme si ha colore, MA solista Dignità e braccia la sua cui Contare, braccia da Tempi Che nella natura affondano immemori producendo primari beni. Che braccia da SECOLI lottano, Quella Che has been in Terra di Rivolte Contadine dimenticate Dalla storia. Continue reading SOS ROSARNO: Storia dal dolore di un nato

governo Renzi memorizza i ius soli, senza informazioni su CIE

Dieci mesi fa insediava il governo Letta, e in questo spazio ci chiediamo politiche migratorie di cambiare rotta? .

Il presidente del consiglio chiedendo fiducia in quelloccasione ha detto: “Dobbiamo prenderci cura la voglia di fare nuovi italiani, e abbiamo bisogno di migliorare gli italiani all’estero la nomina di Cécile Kyenge significa un nuovo concetto di barriere di confine speranza limite. incolmabile per il ponte tra comunità diverse. ”

Ci sembrava parole insufficienti, perché non sono riusciti a rispondere a tre domande fondamentali:

l’immigrazione Bossi-Fini è stata abolita?

Essi Centri di Identificazione ed Espulsione saranno chiuse?

ius soli è stato introdotto (coloro che sono nati in Italia sono italiani)?

Infatti, in questi dieci mesi non ha Fatt o meno.

Oggi un nuovo primo ministro chiede fiducia al Senato, e le poche parole dedicate al problema sono stati i seguenti (discorso completo può essere trovato qui)

“[…] Credo che l’identità è la base per l’integrazione. L’opposto di integrazione non è l’identità si sta disintegrando.
Un Paese che è non fa parte alcun futuro. […] ci immaginiamo, con questo governo e con il vostro aiuto, per trovare i punti di sintesi reale, che permettono al bambino che ha dodici anni e in quinta elementare … quel bambino è nato nella stessa città in cui ha fatto il suo compagno di classe, di avere l’opportunità, dopo . un anno scolastico per essere considerato italiano, proprio come il suo compagno di classe
C su l’ altra parte, ognuno di noi ha la nostra propria valutazione, se qualcuno di noi ha pensato che sarebbe stato bello se quel bambino è stato considerato italiano di nascita ma altri tra pensiamo che abbiamo bisogno di almeno un anno scolastico, lo sforzo di oggi non è quello di presentare il loro caso contro gli altri, ma trovare il punto di sintesi può, come i diritti civili. […]
i diritti sarà la sforzo per trovare scendere a compromessi, anche quando tale impegno non tutti noi soddisfa. Ascoltiamo a vicenda, ma la credibilità di questo argomento sarà punto di caduta una comprensione il più possibile, che è già stato costruito in questi giorni. Staremo a vedere. Per richiedere, tuttavia, che l’identità è l’opposto di integrazione significa combattere con la realtà, ciò significa assumere una lotta a tutti. ”

Bene, la prima cosa che deve accadere è che una legge sul jus soli (che sembrava essere il più conveniente, anche considerando il grande successo della campagna sono anchio Litalia) non nellorizzonte parte del nuovo governo; Roberto Formigoni ben spiegato (alleato indispensabile di Renzi) appena due giorni fa: “ius soli non parlarne perché siamo contrarissimi Mentre stiamo pensando di cultura ius, in questo o il prossimo mandato.”.

ROSARNO SOS: una storia nata di dolore

SOS Rosarno potrebbe essere il nome di una fiaba. Si potrebbe dire che la suggestiva calafricane stretta, pale lavorare una terra che non ha colore, solo la dignità e le braccia a contare, da tempo immemorabile le braccia sono nella natura della produzione di merci insieme. Le armi sono in lotta per secoli, che è stata la terra di rivolte contadine dimenticati dalla storia.
La verità, tuttavia, è che nel 2015 Rosarno non fiabe. La realtà costruita da piccoli agricoltori, artigiani, precari, disoccupati e “lame” di alcun tipo, non è molto conveniente per raccontare le copertine di riviste, una favola nel prendere il sole luminoso dei neri come del sud e messi insieme, non è un esempio di integrazione nella finestra, da vendere ai giornalisti curiosi e politici. Continue reading ROSARNO SOS: una storia nata di dolore

Fini-Giovanardi: cosa c’è di nuovo (e cosa non cambia) dopo la sentenza della Consulta

Pubblicare le motivazioni della sentenza della Corte Costituzionale che elimina ordinamento le norme introdotte dalla legge Fini-Giovanardi parificavano comportamenti illeciti relativi a droghe leggere e pesanti. Infatti, oggi, torniamo alla distinzione, in termini di sanzioni, uso illecito di queste sostanze tubazioni connesse. In particolare, la sanzione legale per i non – attribuibile alle ipotesi inferiore è ora ricompresso tra i 2 ei 6 anni per morbidi e non più di 8 a 20 anni di droga. Continue reading Fini-Giovanardi: cosa c’è di nuovo (e cosa non cambia) dopo la sentenza della Consulta

Carceri: tra decreti e piani, segue la corsa contro il tempo per evitare la condanna di Strasburgo

Come tutti sanno, nel mese di gennaio 2013, la Corte dei diritti dell’uomo, l’europeo di prova Torreggiani (parlando a lunghezza trovare esso qui ), ha condannato l’Italia per la violazione dei diritti fondamentali nelle prigioni e ha fissato una scadenza di maggio 2014 per ripristinare condizioni dignitose nelle carceri.
Nei mesi successivi, tuttavia, la situazione non è migliorata. Per essere limitata solo a causa del sovraffollamento (ma non l’unico che la Corte di Strasburgo ha caricato), il 30 novembre 2013, un regolamento capacità stimata (probabilmente sovrastimato) di 47649 posti a sedere, ci sono stati 64’047 detenuti .

In questo contesto si è diretto dal decreto legge 23 Dicembre 2013, n. 146 (noto come le “prigioni Decreto-vuoto”), che è stato recentemente convertito in legge 21 febbraio 2014, n. 10 [ qui è il decreto modificato dalla legge di conversione].
Nei mesi successivi si è registrato un calo delle presenze nella cella, anche se significativa, è non è sufficiente a risolvere il problema del sovraffollamento (28 febbraio i detenuti erano infatti presenti 60’828 ).

Le conclusioni della Corte europea dei diritti dell’uomo, come è stato detto, non solo influenzano il tasso di sovraffollamento, ma anche la mancanza di misure adeguate per garantire i diritti fondamentali dei detenuti garanzie.

Il decreto si sposta quindi in due direzioni :

  • riduzione della presenza di prigione, diminuendo gli ingressi e le uscite incremento (cd bersaglio sgonfiaggio);
  • la creazione di un sistema di protezione per i detenuti che vedono i loro diritti violati dalla prigione dellamministrazione.

Tra le novità, in termini di deflazione bersaglio  comprendono:

  1. l’introduzione temporanea con effetto retroattivo (dal 1 gennaio 2010 al 24 dicembre 2015) della speciale liberazione anticipata , offrendola possibilità di ridurre di 75 giorni di carcere per ogni 6 mesi ha fatto quando si è in possesso di determinate condizioni (una sorta di estensione della liberazione anticipata, e questo nellOrdinamento Penitenziario e Allart disciplinato 54).;
  2. portando a quattro anni (invece di 3) Pena di limite che ha permesso la libertà condizionale ai servizi sociali .
    In attesa di controllo la decisione della corte, poi è stato concesso al giudice vigilanza alla richiesta del condannato, da applicare direttamente a libertà vigilata nella presenza di tre condizioni: a) grave pregiudizio per il detenuto, se situazione arresto prolungato; b) l’assenza di rischio di volo; c) prima facie caso (cioè, presenza di sufficiente per creare il giudice garantire un grado di applicazione aspettativa lesito positivo);
  3. Si stabilizza la disposizione che consente scontare la pena a casa non dovrebbe superare i 18 mesi frase (questa misura è stata inserita temporaneamente nel primo decreto svuotato le prigioni);
  4. nuove misure deflazionistiche specifici per tossicodipendenti e stranieri ( “categorie sociali” oltre – rappresentati in carcere);
    In particolare, il paragrafo 5 dell’articolo 73 è stato modificato consolidata Drugs Act (DPR 309/1990), introducendo indipendentemente mite “crimini entità” e non solo attenuare già considerato (in questo modo supera assoggettamento al “principio dell’equilibrio tra attenuanti e aggravanti” che, in pratica, reso inutile mitigare l’oggetto è stato spesso coesistere con l’aggravamento di recidiva).
    Per quanto riguarda la non – straniero UE, è stato deciso: da l’ un lato, di ampliare la possibilità di utilizzare la misura alternativa di espulsione; in secondo luogo, per semplificare le procedure burocratiche necessarie per individuare, al fine di accelerare il processo di eventuale espulsione e prevenire la conseguente fermo in un CIE.

Mentre le misure per la tutela dei diritti , il decreto include le seguenti modifiche:

  1. introduzione dell’articolo 35- bis della legge 354/1975 (cd Prison Classification), che fornisce le risorse di una causa legale contro la natura di provvedimenti disciplinari o di reclusione in caso di un reale e grave pregiudizio per l’esercizio della diritti; il tutto accompagnato dalla previsione di un giudizio di conformità in caso di somministrazione inerzia seguendo la convinzione [L’unica lamentela finora di essere vissuta dai detenuti era lamentela comune, governato dal carcere di ordinamento, ma non ha permesso procedure di attivazione giuridicamente vincolante].
  2. nomina del Garante nazionale dei detenuti , l’organo collegiale istituita presso il Ministero della Giustizia, è composto da tre membri nominati dal Presidente del Consiglio.

Come sappiamo, questo è l’ultimo di una lunga e infruttuosa elenco di misure normative che mirano a migliorare le condizioni deplorevoli nelle carceri italiane.
Anche in questo caso, purtroppo, le misure adottate sembrano insufficienti e troppo modesto .

La normativa si concentra più sugli effetti di cause , in una corsa contro il tempo diventa ancora più precaria dalla “spada di Damocle” processo Torreggiani.
Niente potrebbe essere fatto per quanto riguarda la custodia , fattore di notevole importanza se si tiene conto del fatto che più di un terzo dei detenuti sono ancora in attesa di giudizio, e non può godere il più a destra della benefici inclusi nel decreto si applica solo condannati.
Poco è stato fatto in termini di rafforzamento delle misure alternative .
Senza il riconoscimento è stato fatto sulla questione della detenzione sociali . Misure riguardanti stranieri e tossicodipendenti, infatti, sono destinati ad escludere dal circuito in carcere in vista del declino numerico, non ridurre la sua presenza nel circuito criminale tenendo conto della proporzionalità tra crimine e la punizione e una serie di fattori normativi e sociali che possono trascurare se si vuole per realizzare la riforma penale che cerca di evitare sanzioni economiche, ma è il momento di fare un’implementazione informato e razionale l’uso di questi dopo – Illuminismo valori che la nostra Costituzione impone su di noi.